Primavera, Milan-Sassuolo 2-1: decisivi i subentrati

Primavera, Milan-Sassuolo 2-1: decisivi i subentrati

Il Milan Primavera di Lupi ritrova finalmente il successo. A Solbiate Arno termina 2-1 con le reti di Sinani e Tsadjout. Rossoneri a quota 26 con la Juve

di Redazione

Primo tempo a reti bianche tra la Primavera del Milan e quella del Sassuolo, ma con il brivido finale, per i rossoneri, vista la clamorosa traversa colpita da Raspadori a pochi secondi dalla fine della prima frazione. Prima di quell’evento a fare la partita sono stati soprattutto i rossoneri, bravi a gestire il possesso palla e ad attaccare con continuità, schiacciando il Sassuolo nella propria metà campo per larghi tratti di partita. I ragazzi di mister Lupi, però, non sono riusciti a rendersi davvero pericolosi.

Nella seconda frazione l’allenatore dei rossoneri inserisce Capanni al posto di uno spento Larsen e la sostituzione comporta il passaggio dal 4-3-1-2 al 4-3-3. Non si notano progressi immediati, così il tecnico Lupi opta poco più tardi per un altro cambio: Tsadjout per Dias. E’ proprio questa la chiave di volta. Il camerunese al minuto 65 rompe il ghiaccio e porta in vantaggio il Milan con un colpo di testa sul calcio d’angolo battuto da Capanni. Tuttavia il Sassuolo impiega poco tempo per trovare il pari, solo dodici giri d’orologio. Il centravanti emiliano Rizzi, appena entrato, tira piano e incrociato. Incomprensione tra Bellanova e Guarnone e la palla termina così in rete. Un gol che si poteva certamente evitare.

Il Milan non si dà comunque per vinto. E’ un’altra mossa dell’allenatore Lupi a rompere l’equilibrio che si era creato. Forte lascia il campo a Sinani e dopo trenta secondi dall’ingresso dell’attaccante albanese il risultato cambia nuovamente. Il numero 17 coglie una sponda di Tsadjout e buca Satalino. Il suo timbro mette l’ipoteca sul match, che termina così 2 a 1 per i rossoneri. Con tre gol dalla panchina. Il Milan, reduce dalle sconfitte con Udinese e Verona, interrompe dunque la striscia negativa e raccoglie tre punti importanti per la classifica: raggiunta la Juventus a quota 26. I neroverdi invece continuano il crollo, è il settimo ko consecutivo.

Milan: Guarnone; Bellanova, Llamas, Bellodi, El Hilali, Gabbia, Brescinani, Pobega, Forte, Dias, Larsen. A disposizione: Soncin, Merletti, Campeol, Negri, Torchio, Sinani, Bargiel, Murati, Capanni, Finessi, Tsadjout, Sanchez. Allenatore: Lupi.

Sassuolo: Satalino; Joseph, Celia, Viero, Rossini, Farabegoli, Kolaj, Marini, Mota Carvalho, Fratesi, Raspadori. A disposizione: Fasolino, Pilati, Aurelio, Diaw, Piscicelli, Ferrini, Palma, Amadio, Rizzi, Ahmetak, Maffezzoli, Cappa. Allenatore: Tufano.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Tutte le nostre notizie sulle giovanili del Milan

Cagliari-Milan: le parole di Gattuso in conferenza stampa

Cagliari-Milan: i convocati di mister Gattuso

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy