PRANDELLI:”BALOTELLI NON VOLEVA ANDARE A CASA”

di

prandelli_4

Nonostante l’Italia è già qualificata ai mondiali 2014 in Brasile il CT ,Cesare Prandelli, non intende far abbassare la guardia ai suoi: “E’ una partita importante soprattutto per il ranking. Vincere e fare buone prestazioni aiuta a crescere e ad avere più fiducia”. Su Balotelli: “Non ha mai chiesto di tornare a casa. Avrebbe bisogno di sdrammatizzare un po’ le situazioni e vivere con serenità i suoi 23 anni”.
La situazione del ragazzo nato a Palermo è un tema ricorrente in questi giorni specialmente in vista di Copenaghen: “Per domani non è a disposizione. Ho parlato con lui, come con Verratti e Insigne: hanno problemi minimi. Sono convinto che possano recuperare per martedì. Mario? Il personaggio è sempre più imponente rispetto all’uomo e al calciatore. Deve vivere con serenità, se ci sono dei problemi vanno affrontati”. Nessun accenno alla formazione che scenderà domani: “Pirlo non partirà titolare ma sarà a disposizione. Io parlo di esperimenti quando si manda in campo una formazione che non ho mai provato almeno per 8/11. Certo, domani vogliamo valutare chi ha giocato meno, ma con la consapevolezza che è una partita importante anche per il ranking. Vincere e fare buone prestazioni aiuta a crescere. E senza l’assillo dei tre punti potremo fare bel gioco: vedrete, giocheremo bene”.Parole anche per i recenti fatti di discriminazione territoriale : “Quando uno stadio viene chiuso, vuol dire che tutti hanno sbagliato. Perdiamo tutti. Ultrà che ricattano? Vuol dire che non si è fatta prevenzione. Certi personaggi si sentono protagonisti assoluti e invece non lo sono. Mi piacerebbe -aggiunge il CT – che, come a Palermo dove dopo qualche fischio all’inno della Bulgaria tutto lo stadio lo ha applaudito, negli stadi ci fosse il contrasto della tifoseria a certi cori”.Per il futuro si parla della coppia Osvaldo-Balotelli: “L’idea è nata quando abbiamo giocato con il Brasile a Ginevra. Questa coppia è interessante, potente, tecnica, con profondità. Dovremo avere la possibilità di provarli”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy