PM – Antonello: “San Siro stadio storico ma da ristrutturare. Hospitality bassa”

Alla presentazione dell’ultimo libro di Marco Bellinazzo, ecco le parole del dirigente dell’Inter, Alessandro Antonello

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

dal nostro inviato Luca Fazzini

In occasione dell’evento è la presentazione ‘La fine del calcio italiano’ di Marco Bellinazzo, giornalista del Sole 24 Ore presso la Feltrinelli di Viale Pasubio a Milano, dopo quelle di Marotta e Fassone, ecco le parole dell’amministratore delegato dell’Inter, Alessandro Antonello: “Stiamo facendo un lavoro molto importante affinché nei prossimi anni si torni competitivi. Spesso i tifosi non hanno molto tempo, hanno la passione e vogliono essere soddisfatti in tempi rapidi. Il nostro scopo è far sì che la macchina funzioni. Abbiamo la voglia e la volontà di tornare a essere competitivi. Il prossimo anno vogliamo tornare ad essere competitivi dal punto di vista aziendale e sportivo”.

Su San Siro: “Il tifoso va seguito già da quando esce di casa, nell’esperienza della partita. Dovremmo avere infrastrutture che facciano sì che il tifoso percepisca qualcosa di magico. Ad oggi San Siro è uno stadio storico, ma richiede una ristrutturazione, il livello di hospitality è bassa. La media europea è intorno al 13-14%, noi siamo al 3%. Dobbiamo porre rimedio velocemente, l’investimento nello stadio si ripaga velocemente”.

Quale sarà dunque il futuro di San Siro? Ne hanno parlato in tempi non sospetti anche il sindaco Sala ed il presidente della Regione Lombardia, Fontana..

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy