Pirlo come Zidane e Guardiola? Una bufala. Ecco perchè

Pirlo come Zidane e Guardiola? Una bufala. Ecco perchè

ULTIME NOTIZIE JUVENTUS NEWS – I media esaltano Andrea Pirlo come allenatore della Juventus. Ma i precedenti Zidane e Guardiola non c’entrano: ecco perché

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Andrea Pirlo Juventus

ULTIME NOTIZIE JUVENTUS NEWS – I media esaltano Andrea Pirlo come allenatore della Juventus. Nonostante non abbia ancora dimostrato nulla da tecnico, sono scattati i paragoni con Zinedine Zidane e Pep Guardiola. Paragoni che, ad onor del vero, non c’entrano niente.

Pirlo non ha mai avuto alcuna esperienza da allenatore, zero proprio. Era stato ingaggiato qualche giorno fa come allenatore della Juve Under-23, ma non ha fatto in tempo a dirigere nessun allenamento. Ha preso il patentino nel 2018, ma – parole sue – il ruolo di allenatore non lo aveva convinto. Poi la scintilla, il contratto con i giovani della Juve, e improvvisamente la promozione a tecnico della prima squadra.

Ma cosa c’entrano i paragoni con Guardiola e Zidane? Guardiola ha allenato un anno al Barcellona B, quindi l’esperienza, seppur breve, c’era. Ha poi ereditato un super Barça, reduce da ottime annate con Rijkaard in panchina e Ronaldinho in campo, avevano vinto la Champions League nel 2006 per intenderci.

Il curriculum di Zidane, prima di ritrovarsi allenatore del Real Madrid è ancor più importante: ha fatto l’assistente del direttore sportivo blancos, poi, e soprattutto, è stato vice di Ancelotti ed ha allenato il Castilla B. Il tempo minimo per potersi sedere in una delle panchine più prestigiose al mondo e riscrivere la storia.

Piuttosto, sarebbe molto più calzante e veritiero il paragoni della situazione Pirlo con il collega ed ex compagno Clarence Seedorf. Lui sì che non fece gavetta alcuna prima di diventare allenatore del Milan, salvo poi durare meno di metà stagione (fu esonerato prima di terminare la stagione, al suo posto subentrò Brocchi). Anche Leonardo fu allenatore del Milan senza prima avere esperienza, altra avventura non particolarmente positiva.

Per rimanere alla Juventus, un esempio simile fu Ciro Ferrara, il quale però prima di diventare allenatore bianconero fu collaboratore tecnico con la Nazionale e coordinatore del vivaio proprio per la Juve.

SARRI SPIEGA IL FALLIMENTO DEL PROGETTO SARRI-JUVE >>>

LE PRIME PAROLE DI PIRLO DA TECNICO DELLA JUVENTUS >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy