Pagelle Milan-Betis: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Pagelle Milan-Betis: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Andiamo a scoprire insieme i migliori e i peggiori della sfida amichevole tra Milan e Real Betis Siviglia, giocata questa sera a Catania

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

L’ANALISI

con la collaborazione di Niccolò Mariotto

Hakan Calhanoglu, Milan, foto Getty Images
Hakan Calhanoglu, Milan, foto Getty Images

Ultima amichevole pre-campionato per il Milan che questa sera è sceso in campo contro il Betis Siviglia allo stadio Massimino di Catania. I rossoneri scendono in campo con il classico 4-3-3 con moltissime novità di formazione rispetto al preliminare di Europa League contro il Craiova della scorsa settimana: prima da titolare per André Silva e per Leonardo Bonucci che per l’occasione veste la fascia da capitano sul braccio. Modulo a specchio per il Betis Siviglia di mister Quique Setien: le due vecchie conoscenze del calcio italiano Joacquin e Sanabria partono dalla panchina. Nemmeno convocato l’ex Fiorentina Tello.

Pronti via e al minuto 11 il Milan passa in vantaggio con André Silva! Dagli svilippi di un calcio di punizione di Calhanoglu sulla fascia di sinistra la palla finisce a centro area dove il centravanti portoghese batte il portiere avversario con un tocco di destro da posizione ravvicinata. Qualche minuto più tardi però l’arbitro Doveri annulla la rete per fuorigioco grazie all’ausilio del VAR: decisiva la deviazione di Antonelli che mette automaticamente in offside il compagno.

Con il passare dei minuti la partita si incattivisce e lo spettacolo ne risente: i giocatori del Betis in più di un’occasione entrano duro sui giocatori rossoneri rimediando qualche cartellino giallo e alzando il livello di tensione in campo. Al 39′ finalmente un’occasione da gol per il Milan con Borini: lunga azione in solitaria di Suso che porta a spasso la difesa avversaria per poi lanciare in porta l’attaccante rossonero che a tu per tu con Dani Gimenez si fa però ipnotizzare e respingere il tiro a botta sicura.

Due novità di formazione per il Milan al calcio d’avvio della ripresa: Abate prende il posto di Antonelli, Antonio Donnarumma quello di Storari. Un solo cambio invece tra le fila del Betis con Narvaez che sostituisce Camarasa. La prima occasione del secondo tempo è del Milan dopo pochi minuti con André Silva: l’attaccante riceve palla da Abate al limite dell’area e calcia forte di destro vestro la porta avversaria, Dani Gimenez si distende e devia ottimamente in corner. Al 65′ il Betis, un po’ a sorpresa, si porta in vantaggio con un grandissimo gol di Fabian Ruiz: il centrocampista cresciuto nel settore giovanile del club andaluso scarica un potente sinistro verso il secondo palo dal limite dell’area trovando un gol splendido poco sotto l’incrocio dei pali.

Il gol subito sveglia il Milan che al 72′ guadagna un calcio di rigore per la trattenuta in area sul neo-entrato Gustavo Gomez: dal dischetto il portoghese André Silva non sbaglia spiazzando il portiere e mettendo a segno la sua primissima rete con la maglia del Milan. Passano appena 6 minuti e il Betis sfiora il gol del 2-1: tiro a giro dal limite dell’area del neo-entrato Joacquin ma il suo tentativo si spegne alto sulla traversa per una questione di centimetri.

Colpo di scena al minuto 88! L’arbitro Doveri, grazie all’ausilio del VAR, concede un calcio di rigore al Betis per uno scontro in area di rigore tra Calhanoglu e un giocatore avversario: dagli undici metri Sanabria è freddissimo spiazzando Donnarumma e regalando il successo ai suoi in piena zona Cesarini.

VAI ALLA PROSSIMA PAGINA

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. graziella.sals_536 - 3 anni fa

    Il migliore in campo,di gran lunga Locatelli !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy