Non solo Milan: dal PSG al City, quando un mercato faraonico non basta

Non solo Milan: dal PSG al City, quando un mercato faraonico non basta

Sulla carta spendere cifre folli per acquistare i migliori giocatori in circolazione significa vincere ma non è sempre così. Anche il Milan ha speso ma…

di matteotesta

Milan

Ieri il ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, ha voluto sottolineare a Sky Sport che al club di via Aldo Rossi servirà ancora qualche anno per tornare a competere ai massimi livelli in campo nazionale ed internazionale. In molti però gli contestano i 230 milioni spesi in estate, che alla fine porteranno al massimo ad un sesto posto in campionato. Il Milan ha acquistato Bonucci (42 milioni), Conti ( 24 mln), Calhanoglu (22 mln), Musacchio (22 mln), Biglia (17 mln), Borini (riscatto a 5,5 mln), Ricardo Rodriguez (18 mln), André Silva (38 mln), Kessiè (riscatto 20 mln), Kalinic (riscatto 20 mln) ma il risultato sarà lo stesso dell’anno passato. La storia in effetti ci insegna che molto spesso un mercato fantasmagorico non garantisce la vittoria. Vediamo alcuni esempi in cui i grandi nomi non hanno portato grandi risultati.

CLICCA PER LEGGERE LA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy