Time Machine, 3 Milan-Udinese da ricordare

Time Machine, 3 Milan-Udinese da ricordare

Le vittorie di Zac e Cesarone, ma anche la dolcissima sconfitta prima di Atene. Ecco tre gare tra Milan e Udinese da ricordare con piacere.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

1- 14 MAGGIO 2000, MILAN-UDINESE 4-0
Il peggio era passato. I rossoneri allenati da Alberto Zaccheroni avevano rischiato di rimettere in discussione la qualificazione Champions una settimana prima quando, in svantaggio per 70 minuti sul campo della Roma, erano riusciti a pareggiare nel finale con un rigore trasformato da Shevchenko. Nell’ultimo turno contro l’Udinese, si trattava di completare l’opera. Cosa accaduta di fronte a quasi 75mila spettatori. Due gol nel primo tempo con Bierhoff e Sheva, altrettanti nella ripresa con West e Leonardo. Tutto questo per il terzo posto finale, nella stagione successiva a quella del 16° Scudetto.

IL TABELLINO

MILAN-UDINESE 4-0

MILAN: Abbiati, Chamot, Costacurta, West, Gattuso (30’st Helveg), Ambrosini (37’st De Ascentis), Albertini, Serginho (41’st Guglielminpietro), Leonardo, Bierhoff, Shevchenko. All.: Zaccheroni.
UDINESE: Turci, Gargo, Sottil, Bertotto, Bisgaard, Giannichedda, Van der Vegt (12’st Alberto), Fiore, Locatelli (6’st Jorgensen), Warley, Margiotta (1’st Sosa). All.: De Canio.
Arbitro: Cesari.
Gol: 13′ Bierhoff (M), 41′ rig. Shevchenko (M), 16’st West (M), 42’st Leonardo (M).

2- 14 APRILE 2001, MILAN-UDINESE 3-0
Era stato richiamato Cesare Maldini, con Mauro Tassotti, per porre fine alla carestia rossonera. Da metà dicembre 2000 a metà marzo 2001, il Milan aveva conquistato solo 11 punti in 11 partite di campionato. Una media bassissima, solo parzialmente giustificabile dall’alto numero di infortunati. L’arrivo di Cesarone aveva però alzato la media. Dopo due vittorie e un pareggio, il Milan migliorava anche sul piano del gioco proprio contro l’Udinese. Con KaladzeSerginho e uno dei più gol di Shevchenko della sua carriera, la squadra rossonera tornava a ricevere l’applauso di San Siro in un soleggiato sabato di Pasqua.

IL TABELLINO

MILAN-UDINESE 3-0

MILAN: S. Rossi, Helveg (35’st Gattuso), Roque Junior, P. Maldini, Coco (45’st Sala), Josè Mari (29’st Leonardo), Giunti, Kaladze, Serginho, Bierhoff, Shevchenko. All.: C. Maldini.
UDINESE: Turci, Zamboni, Sottil, Bertotto, Alberto, Giannichedda (35’st Pinzi), Helguera (1’st Muzzi), Diaz, Fiore, Walem, Margiotta (20’st Iaquinta). All.: Spalletti.
Arbitro: Tombolini.
Gol: 8′ Kaladze (M), 32′ Serginho (M), 26’st Shevchenko (M).

3- 19 MAGGIO 2007, MILAN-UDINESE 2-3
Evidentemente perdere ma segnando 2 gol portava bene, nell’ultima gara di campionato prima della finale di Champions League. Nel 2003 dopo Piacenza-Milan 4-2 con gli esordi di Matri e Piccolo, il Milan aveva vinto la finale di Manchester contro la Juventus. Nel 2007 invece dopo Milan-Udinese 2-3 con i primi passi di Matri e Di Gennaro, sarebbe arrivato il trionfo europeo della finale di Atene. Nel sabato pomeriggio vittorioso per i friulani allenati da Malesani, aveva disputato la sua ultima gara in maglia rossonera, andando anche in gol su rigore, Alessandro Costacurta.

IL TABELLINO

MILAN-UDINESE 2-3

MILAN: Storari, Bonera, Simic, Favalli (22’st Darmian), Grimi (31’st Guerci), Brocchi, Costacurta (14’st Di Gennaro), Gourcuff, Serginho, R. Oliveira, Borriello. All.: Ancelotti.
UDINESE: De Sanctis, Coda, Natali, Zapata, Dossena, Motta (6’st Siqueira), D’Agostino, Muntari, Barreto (22’st Sivok), Di Natale (36’st De Martino), Asamoah. All.: Malesani.
Arbitro: Gervasoni.
Gol: 10′ Asamoah (U), 36′ Gourcuff (M), 8’st Di Natale (U), 12’st rig. Costacurta (M), 16’st Barreto (U).

Fonte: acmilan.com

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy