NAPOLI-MILAN

Napoli-Milan: il precedente con vittoria della stagione 1997/98

Napoli-Milan (partita di Serie A)

Napoli-Milan del 4 gennaio 1998: vittoria rossonera al San Paolo in mezzo a una stagione negativa. Ecco il racconto di quella gara.

Stefano Bressi

Un Napoli-Milan diverso, del passato, non dal sapore di Scudetto come questo. Ci avviciniamo al big match del San Paolo, in programma domenica 6 marzo alle 21.00, riaccendendo la macchina del tempo e tornando indietro a più di 24 anni fa per rispolverare il precedente datato 4 gennaio 1998, terminato con la vittoria rossonera per 2-1 grazie ai gol di Leonardo e Ganz.

LO SCENARIO

1997/98, una stagione complicata per il Milan e ancora di più per il Napoli. Nei rossoneri, in panchina, è tornato lo storico Fabio Capello dopo la (prima) breve parentesi al Real Madrid. Negli azzurri, invece, l'allenatore è Galeone e in campo, quel pomeriggio, gioca Allegri. Dopo un brutto inizio, a novembre la squadra di Paolo Maldini - nuovo capitano dopo l'addio al calcio di Baresi - e compagni ha pareggiato nel Derby e con la Juve poi campione d'Italia. Il 1997 si è concluso in crescendo e il Napoli apre di fatto la seconda parte di annata. Un esame importante, superato a fatica. Una scossa, non una svolta: alla fine di quel campionato il Diavolo arrivò decimo in classifica (44 punti in 34 giornate), senza qualificarsi per le coppe europee; andò molto peggio ai partenopei, ultimi e retrocessi.

EQUILIBRIO

Davanti a quasi 70.000 spettatori, parte meglio il Milan. In apertura Kluivert, Boban e soprattutto Ba dalla distanza impegnano un attento Taglialatela. Poi cresce il Napoli e si scalda Taibi: bravo su Asanović, supportato da Costacurta dopo un'uscita rivedibile su Protti e graziato da Goretti che da ottima posizione allarga troppo il rasoterra in diagonale. È la prima vera occasione, la seconda viene vanificata da un salvataggio provvidenziale sottoporta di Cardone e la terza - mancino a giro di Turrini - termina a lato. Salgono il volume del ritmo e delle emozioni, la gara prende vita.

I GOL TUTTI NELLA RIPRESA

In avvio di secondo tempo Desailly rischia grosso colpendo Protti in area in fase di rilancio, ma l'arbitro sanziona un presunto fallo di mano dell'avversario. Scampato il pericolo e dopo una parata di Tagliatela, stavolta su Ganz, il Diavolo la sblocca al 52': grande spunto e assist al bacio di Boban per il tiro di Leonardo sotto la traversa. Altri sospetti rigori reclamati da Ganz e Protti, poi lo stesso Maurizio segna il raddoppio - primo gol alla sua seconda presenza milanista - al 72': discesa di Ba e palla in profondità per l'attaccante classe '68, abile a battere il portiere con un bell'esterno sinistro. Partita in cassaforte? Quasi, perché Bellucci al 75' accorcia le distanze, dopodiché il finale non regala sorprese né modifica il verdetto. Una vittoria che dà fiducia nel breve periodo, a distanza di pochi giorni il Milan schianta 5-0 l'Inter nel Derby valido per l'andata dei Quarti di Coppa Italia; il cammino nella manifestazione nazionale si ferma solo in Finale, dove tra andata e ritorno ha la meglio la Lazio a ribadire un 1997/98 amaro.

Fonte: acmilan.com

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di