Nani: “Non sono al massimo della condizione: non ci sarò contro il Milan”

Nani, ex giocatore di Valencia e Manchester United, nuovo giocatore della Lazio, si è presentato in conferenza stampa, parlando della sua condizione fisica

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Nani, nuovo giocatore della Lazio, si è presentato in conferenza stampa a Formello. Ecco le sue parole: “Le motivazioni sono fondamentali, spero di poter aiutare la squadra nel raggiungere i propri obiettivi per la stagione. Cercherò di fare del mio meglio, sfruttando l’esperienza che ho fatto in carriera per aiutare questo club ad avere successo.

Sulla sua condizione: “Non è possibile per me giocare questa domenica, abbiamo stilato un programma e non ho avuto l’opportunità di fare un vero precampionato. Ora è la mia pre-season, sto lavorando per arrivare al massimo della forma il prima possibile. Appena completerò il programma stilato con fisioterapisti e tecnici sarò a disposizione.

Su Inzaghi: Se ho già parlato con Inzaghi? Sì, il tecnico è stato molto gentile e mi ha accolto molto bene. Mi ha mostrato l’atmosfera del club e dei giocatori, ma non abbiamo avuto molto tempo per parlare di calcio, ci siamo dovuti concentrare sulla mia condizione fisica. Le sensazioni però sono ottime, sono contento di essere qui e dell’affetto con cui sono stato accolto. Sono felice e fiducioso sul futuro. Mi piace molto il campionato italiano, ci sono grandi giocatori e lo seguo da anni, ora sono grato di poter giocare in questo campionato. Ora sono qui, sono felice, è tempo di godermi il campionato. Poi, la cosa importante è di poter dare al club il mio calcio migliore. Il piazzamento finale dipende dai risultati, e molto dipenderà dalle prime partite. Dobbiamo lavorare, essere concentrati, non possiamo dire adesso come finirà la stagione.

Su Klose: Prima di tutto, non sono qui per fare paragoni con altri giocatori. Sono qui per fare il mio lavoro, per aiutare la squadra nel miglior modo che posso. So che sono passati da queste parti tanti fantastici calciatori: devo apprezzarne e rispettarne la storia, ma il mio obiettivo non è venire qui e fare meglio di loro. Voglio aiutare il club a vincere. Cosa rappresenta per me CR7? Cristiano Ronaldo è un giocatore del Real Madrid e gioca con me in nazionale.

Su Immobile: “È un giocatore fantastico, sa segnare tanti gol e spero che possa diventare il capocannoniere, aiutandoci con tanti gol”

Sul derby: “Ho sentito qualcosa al riguardo. Ma a dire la verità ho giocato tanti derby nella mia carriera: non so quale sia il più difficile, li rispetto tutti. Ma penso che il focus non sia il derby, ci sono tante cose su cui concentrarsi: se pensi solo al derby non dai al meglio. Bisogna prepararsi bene, vincere fino al derby. Poi lì bisogna far vedere di essere i migliori”.

Sul ruolo:” Sono arrivato a una certa età con una certa esperienza, ho giocato in diverse posizioni sul fronte dell’attacco. Al Valencia l’anno scorso ho giocato da ala, lascio al tecnico la decisione. Da questa stagione, l’ho già detto: mi aspetto una grande stagione per me e per la squadra. Sono venuto qui perché ho visto la possibilità di giocare in un grande club e ho pensato che fosse la cosa migliore. Non ho parlato con Ronaldo, sono stato infortunato e non ho potuto giocare col Portogallo, che è il posto dove parliamo di più”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

LIVE PM – Biglia: “Felice di tornare a Roma, ma ora sono del Milan. Vogliamo vincere”

Verso Lazio-Milan, Biglia assente all’allenamento: ecco il motivo

Albertini: “Lazio-Milan bellissima sfida. Su Biglia…”

Lazio-Milan, Biglia vs Leiva: sfida tra il passato e il presente biancoceleste

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy