Montella torna a Catania, dove tutto cominciò

Stasera il Milan sarà impegnato in amichevole contro il Betis. Eccezionalmente si giocherà in Sicilia. Montella torna lì dopo l’esperienza in panchina.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Ci è rimasto un solo anna a Catania, Vincenzo Montella. Il tecnico rossonero alloggiava in un hotel, con vista mare. Lì è iniziata praticamente la sua carriera da allenatore, dopo solo qualche mese da subentrato alla Roma. L’albergo era lo Sheraton, lo stesso che oggi ospita il Milan. Il cerchio, scrive La Gazzetta dello Sport, si è chiuso: da allenatore alle prime armi a tecnico affermato. La passione per i cannoli e per Catania è rimasta immutata. Dopo il match resterà due giorni per un po’ di relax. Ai tempi, però, si faceva vedere poco in giro. Il carattere oggi è sempre discreto, ma anche più aperto. Parla apertamente di obiettivo Champions League, mentre una volta parlava di rapporto Nord-Sud e rinnovamento del Paese. Era il 2011-12 e dopo essersi spinto davvero in alto in classifica, chiuse 11esimo, con il record di punti.

A sceglierlo era stato Pietro Lo Monaco, nonostante al primo appuntamento a Taormina si presentò con un cappello di paglia bianco. L’a.d. rimase folgorato. Montella più volte ha dimostrato affetto e riconoscenza: “A Catania è stato un grande maestro, mi ha insegnato tantissimo. Mi ha dato spesso suggerimenti corretti”. Tornò per la prima volta da avversario il 27 gennaio 2012 da allenatore della Fiorentina, l’ultima è stata sempre in viola, il 19 gennaio 2014. Adesso non sarà avversario, ma tornare al Massimino sarà comunque un’emozione.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan-Real Betis, il probabile undici iniziale di Montella

Milan-Real Betis, i convocati di Montella: non c’è Biglia, Sosa in lista

Kessié, il ‘re leone’ rossonero che ha conquistato Montella

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy