Milan, Pioli: “Abbiamo passione, i miei giocatori mi emozionano” / News

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘Radio 105’. Ecco tutte le dichiarazioni del mister rossonero

di Renato Panno, @PannoRenato
Stefano Pioli AC Milan Milan-Torino

Milan, le parole di Pioli

 

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘Radio 105’. Ecco tutte le dichiarazioni del mister rossonero:

Su come gestisce la pressione

“Non ho trucchetti, Ci metto tanta passione in quello che faccio, quando sto tutto il giorno a Milanello. Lì sono pieno di lavoro, fare l’allenatore significa gestire tutto a 360 gradi. Poi dopo quando esco da Milanello riesco a staccare, ho i miei hobby. Passo delle serate tranquille, la testa va lì ma ho il giusto equilibrio”.

Se ci credeva in questa rinascita del Milan

“Non voglio passare per quello sempre umile. E’ chiaro che ci ho messo del mio insieme al mio staff. Cerchiamo di curare tutti i dettagli, ai nostri livelli fa la differenza. Tutto l’ambiente ha sempre creduto nelle nostre qualità, anche nei momenti difficili quando non c’era tutta questa fiducia e consapevolezza. Il club ci ha sempre sostenuto e protetto. I risultati ci hanno dato sempre più forza e si è creato un ambiente dove è bello andare a lavorare”.

Sui giovani del Milan

“Siamo tra le squadre più giovani d’Europa. Dall’esterno non si ha la giusta percezione dei ragazzi, sono giovani ma molto responsabili. E’ bello vederli a Milanello tutti i giorni con disponibilità totale. Non c’è bisogno di stimolare nessuno, hanno una voglia di stare insieme che mi rende veramente orgoglioso. Sono molto ambiziosi, aiutati da personalità forti che danno l’esempio a livello professionale”.

Se la musica ha importanza nella sua vita

“Tantissima. Nel mio ufficio la prima cosa che faccio è mettere la musica. La musica vuol dire serenità e felicità. Mi piacciono anche le musiche che mettono i ragazzi in palestra. Mi piacciono Ligabue, Jovanotti, i Negramaro e i Pinguini Tattici Nucleari. Anche il cantautorato. La musica la scelgo quando ancora i ragazzi non ci sono, poi lascio spazio a loro”.

Su cosa lo emoziona

“Mi emoziono quando vedo i miei giocatori dare il massimo. Quando vedo la voglia di centrare un obiettivo e superare i nostri limiti. La loro voglia di crederci sempre, quando vedo che si incitano. E’ bello gioire dei risultati positivi. Lavoriamo tutti i giorni per raggiungere certi tipi di traguardi. Significa che abbiamo un’idea di quello he dobbiamo fare, ma soprattutto abbiamo passione. E questo fa la differenza”.

Sull’assenza dei tifosi

“Penso che ci stiamo perdendo delle emozioni fantastiche con i nostri tifosi allo stadio. Loro ci hanno sostenuto anche quando le cose non erano così positive. Adesso posso solo immaginare cosa sarebbe San Siro con loro. Speriamo di poter recuperare tutto il più presto possibile. Anche per questo sono orgoglioso dei miei giocatori, trovare grandi stimoli con il silenzio assordante è difficile. La squadra ha dentro qualcosa e lo stiamo dimostrando”.

Se guarderà Fiorentina-Inter

“E’ sempre interessante vedere le partite. Stasera è una partita di livello ed è sempre importante vedere le scelte dei nostri colleghi”.

Calciomercato Milan – Un obiettivo non rinnova: pronto l’assalto. VAI ALLA NOTIZIA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy