Milan, ora è ufficiale: respinto il voluntary agreement

La UEFA ha respinto la richiesta del Milan di accedere al voluntary agreement: resterebbero, infatti, incertezze sul rifinanziamento del debito

di Daniele Triolo, @danieletriolo

La notizia era nell’aria da una decina di giorni ma, ora, ha ottenuto, purtroppo per il Milan, i crismi dell’ufficialità: la UEFA, infatti, ha respinto la richiesta di accesso del club rossonero al voluntary agreement, presentata lo scorso mese di novembre a Nyon dall’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone. Secondo quanto riportato da ‘Sky Sport’, resterebbero infatti incertezze sulle modalità e le tempistiche del rifinanziamento del debito in essere con il fondo di investimenti statunitense Elliott Management Corporation.

Questa la nota integrale della UEFA: “La Camera Investigativa dell’indipendente Organo di Controllo Finanziario dei Club UEFA ha analizzato la richiesta presentata dall’AC Milan per quanto riguarda il voluntary agreement previsto dal regolamento del Financial Fair Play (FFP). Dopo un attento esame di tutta la documentazione presentata e delle spiegazioni fornite, la Camera ha deciso di non concludere il voluntary agreement con l’AC Milan. In particolare, la Camera ha considerato che, a oggi, ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018 e le garanzie finanziarie fornite dai maggiori azionisti. L’AC Milan continuerà ad essere soggetto all’attuale monitoraggio e la situazione verrà valutata di nuovo nei primi mesi del 2018”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fassone: “Impossibile accontentare la UEFA: nessuna nube sul club”

UEFA, i precedenti del settlement agreement: gli scenari per il Milan

Festa: “Gli investitori non si fidano di Yonghong Li”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13706733 - 3 anni fa

    È adesso vendiamo bene i giocatori anche recentemente acquistati che non servono per migliorare il Milan poi vendere finalmente Donnarumma per avere qualche giocatore a basso prezzo più utili

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy