Maldini, accordo totale. E lui: “Non esiste squadra oltre al Milan”

Elliott ha scelto Maldini. L’eterno capitano rossonero tornerà finalmente a far parte dei rossoneri come responsabile dell’area tecnica.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Stavolta sembra davvero fatta. Dopo nove anni dall’addio al calcio giocato, sempre con una sola maglia, tornerà in rossonero. Ovviamente stiamo parlando di Paolo Maldini, storico ed eterno capitano del Milan. Il suo numero 3 è stato ritirato dalle maglie milaniste, ma non servirà rispolverarlo, perché Maldini entrerà a far parte della dirigenza rossonera. Secondo quanto riferisce il Giornale, infatti, ormai il ritorno dell’ex capitano è ormai a un passo.

Tra un paio di giorni il passaggio di proprietà da Yonghong Li a Elliott sarà ufficiale e il fondo statunitense ha scelto subito Maldini come dirigente. Tra Paolo ed Elliott, a quanto pare, c’è un accordo totale. Maldini sarà responsabile dell’area tecnica rossonera. Dopo diversi tentativi, dunque, stavolta sembra la volta buona: la Bandiera di Maldini tornerà a sventolare a Casa Milan.

Intanto, al profilo Twitter dell’International Champions Cup, competizione estiva che vedrà partecipare anche il Milan ha rilasciato queste dichiarazioni: “Dall’esperienza al Milan ho imparato a metterci impegno, sacrificio e amore. Non so cosa sarebbe successo se non ci fosse stato il Milan, perché sono nato a Milano, mio padre era giocatore e capitano del Milan, quindi per me non esisteva nessuna altra squadra. I migliori del mondo sono Messi e Ronaldo oggi. Contro Cristiano ho giocato, contro Messi no, quindi non so chi sia meglio”. Per tutte le news in tempo reale sul passaggio di proprietà, clicca qui.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy