news milan

MIHAJLOVIC in conferenza: “Balo? Sono arrabbiato anche con altri”

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Milan, inviperito per il pari contro il Verona (credits: GETTY Images)

Sinisa Mihajlovic commenta così, in conferenza stampa, la prestazione del suo Milan, vittorioso oggi contro il Genoa di Gian Piero Gasperini

Edoardo Lavezzari

Dopo aver parlato in televisione Sinisa Mihajlovic ha commentato così la prestazione della sua squadra: "Oggi dovevamo vincere e lo abbiamo fatto, per questo sono soddisfatto. Non mi esalto se si vince, non mi abbatto quando si perde. Abbiamo giocato bene, abbiamo rischiato pochissimo, ma dovevamo fare il terzo gol perchè abbiamo preso un gol stupido e poi abbiamo sofferto troppo. Da adesso in poi chi non fa quello che deve per 94' minuti non gioca più, non mi fate fare nomi, chi ha sbagliato lo sa".

L'episodio di Balotelli: "Non fatemi sgridare solo lui, tanti negli ultimi minuti hanno sbagliato era un gruppo di giocatori ad esempio anche De Sciglio e Donnarumma. Mario zoppicava alla fine? Ha preso solo una botta e ha giocato 5/10 minuti, potrebbe averlo condizionato, verificheremo dopo".

Le parole di ieri e le avversarie per il terzo posto: "Ieri ho detto che in questo momento stiamo meglio delle nostre avversarie dirette, a livello di gioco, gamba e personalità e credo che i risultati di questo periodo lo confermano. Abbiamo fatto 5 punti in più rispetto al girone d'andata e avremmo potuto fare di più. Una cosa è sicura, vincendo oggi abbiamo abbiamo recuperato o due punti a Fiorentina e Inter oppure a tre a una delle due".

Il Napoli: "Non so se è il momento migliore per affrontarli, sono una squadra fortissima con un grande potenziale offensivo. Contro di loro poi c'è la tassa Higuain, è come partire sempre 1-0 per loro, ma per noi con Bacca è simile. Sicuramente per loro non sarà facile per il Napoli, battere il Milan da un bel po' di tempo vincere contro di noi non è facile".

I 30 anni della Presidenza della squadra: "Oggi gli abbiamo fatto un bel regalo"

La squadra e gli alibi: "Non ci sono mai stati alibi per i giocatori, ma non dimentichiamo che loro venivano da due anni difficili. Serviva una squadra che lotta sempre e credo che da un po' di tempo che lo stiamo facendo"

Fiorentina-Inter: "Non mi interessa come finirà, per noi saranno comunque punti recuperati"

Luiz Adriano: "Ieri ha preso un colpo in allenamento, zoppicava. Per questo ho messo Balotelli e Menez, comunque adesso cercheremo di reinserire Menez pian piano, come stiamo facendo con Balotelli"

Honda: "Ho detto alla squadra di tirare di più visto anche il campo scivoloso, chi tira mai sbaglia. Honda ci ha provato nel primo tempo e anche nel secondo, ha fatto un grande gol, sono contento".

Niang scontento per il cambio: "Bene così, sono contento se chi esce vorrebbe giocare ancora, ci mancherebbe il contrario"

Dal nostro inviato a San Siro Edoardo Lavezzari

tutte le notizie di

Potresti esserti perso