news milan

MIHAJLOVIC come Seedorf: il Milan punta lo sprint

Clarence Seedorf, ex allenatore del Milan (credits: GETTY Images)

Per arrivare in Champions il Milan dovrebbe viaggiare a una media di due punti a partita, ritmo per ora tenuto solo sotto la gestione Seedorf

Redazione

La Champions League è l'unico obiettivo da non fallire quest'anno per il Milan. Nelle ultime stagioni ci son voluti circa 70 punti per centrare l'obiettivo terzo posto. Secondo Tuttosport, i rossoneri dovranno quindi fare un girone di ritorno impeccabile se vogliono riuscire nell'impresa.

Ad oggi il Milan ha 23 punti, dovrebbe quindi aggiungerne altri 47-48 per sperare nella qualificazione ai play-off di Champions, sempre che l’asticella non si alzi. Questo significa che il Milan dovrà tenere una media da due punti a partita, ovvero il ritmo di cui Mihajlovic ha parlato recentemente in conferenza stampa.

I prossimi impegni sorridono, sulla carta, ai rossoneri: Carpi, Verona, Frosinone e Bologna, prima di chiudere il girone di andata con la Roma. La strada, dunque, è in salita ma fattibile, come dimostra anche l'eccellente media dell'era Seedorf, l'unico in grado di tenere una media punti così alta. L’olandese, subentrato a metà stagione ad Allegri, conquistò 35 punti in 19 gare. Con cinque partite al giro di boa, Mihajlovic potrebbe quindi eguagliare o addirittura migliorare il ruolino di marcia di Seedorf, dando corpo alle speranze rossonere.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso