news milan

MENEZ: “Ho sofferto, ma mi sono stati tutti vicini. Ora voglio giocare”

Jérémy Ménez, ex attaccante del Milan (credits: GETTY Images)

Menez ha parlato dopo la partita vinta con sua doppietta contro l'Alessandria

Gianluca Raspatelli

Jeremy Menez non segnava da 332 giorni, da quell'incredibile contropiede contro il Palermo nella scorsa stagione. Ieri il francese è tornato a segnare nella semifinale di Coppa Italia contro l'Alessandria. Il tabellino segna una doppietta di Menez, che spera sia solo l'inizio del suo grande rientro.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, Menez ha rilasciato un'intervista dopo il match vinto 5 a 0 dai rossoneri.

http://video.gazzetta.it/coppa-italia-milan-alessandria-5-0-guarda-gol/f6922766-e058-11e5-a393-9245686d05f0

Ecco le sue parole sul suo rientro: "Serata bellissima, che aspettavo da tanto perché ho passato un periodo tosto. I gol e poi la finale, che ora dobbiamo vincere. Mi è dispiaciuto star fuori e sentire certe voci, ti vengono brutti pensieri ma tutti mi sono stati vicini: presidente, Galliani, staff e compagni. Non sono al top ma cercherò di dare il massimo per raggiungere gli obiettivi anche in campionato. Io meglio di Balo? Ma no, tutti abbiamo fatto bene. All’Europeo non penso, ora voglio solo giocare".

Se gioca così, Mihajlovic non avrà problemi ad accontentarlo: "Menez sarà fondamentale".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso