Malagò cauto: “Non ci sono gli estremi per commissariare la Figc”

Il presidente CONI Giovanni Malagò nell’ultimo giorno possibile per commissariare la Figc ha parlato delle difficoltà nel trovare l’uomo adatto

di Michele Neri, @micheleneri98

La Federcalcio sta vivendo un periodo di totale incertezza. Dopo l’esclusione dal Mondiale e le dimissioni di Tavecchio è partita la caccia al successore, frenata dalla proroga al commissariamento confermata nella settimana scorsa. Giovanni Malagò è intervenuto riguardo questi temi e ha spiegato l’impossibilità di assegnare l’importante poltrona già ora a un uomo nuovo: “Non ci sono gli estremi per commissariare la Figc, fermo restando che il calcio sta tentando di risolvere i problemi autonomamente. La Lega di A ha chiesto esplicitamente la proroga del mandato di Carlo Tavecchio, presidente dimissionario, e bisogna prenderne atto. Vediamo se davvero il mondo del pallone vorrà cambiare, a cominciare dalla Lega A che da tanto tempo sta cercando di eleggere i suoi uomini. Non è giusto sostenere che noi stiamo facendo il tifo perché questo non accada”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

FIGC, ok la proroga del commissariamento. Ulivieri spinge per Tommasi

Tommasi: “FIGC? Sarebbe bello un presidente che arrivi dal campo”

Tommasi: “FIGC, bisogna rinnovare non solo a parole”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy