Genoa-Milan: gli scommettitori vedono rossonero

Non solo i tifosi ma anche gli scommettitori cominciano a credere in questo nuovo Milan targato Montella. Ecco qualche spunto statistico

di Redazione

La vittoria sulla Juventus non ha galvanizzato solo i tifosi, ma ha evidentemente convinto anche molti scommettitori, di nuovo pronti a puntare sul Milan come non accadeva da tempo. Il dato che arriva in queste ore, infatti, è particolare e sicuramente in controtendenza rispetto alle stagioni scorse: nonostante le quote siano abbastanza in equilibrio (la vittoria del Milan è data mediamente sul 2,4/2,5, quella del Genoa sul 3 e il pareggio sul 3,3), gli scommettitori stanno puntando nettamente su un successo dei rossoneri nell’anticipo infrasettimanale di stasera al Ferraris.

Oltre il 50% di chi ha puntato, infatti, lo ha fatto dando la squadra di Montella vincente. Cosa che porterebbe i rossoneri al comando della classifica di Serie A, almeno per una notte e in attesa della gara casalinga della Juventus contro la Sampdoria.

Le preoccupazioni di Montella, evidentemente, non hanno attecchito e contagiato gli scommettitori. Attenzione anche ai dati: il Milan è il quinto miglior attacco con 16 reti segnate, ma il Genoa è addirittura la seconda miglior difesa, dietro la capolista Juventus (7 gol incassati dai rossoblu finora, 6 dai bianconeri). Anche se – va detto – il Genoa deve ancora recuperare un match, quello con la Fiorentina, rimandato a dicembre.

Qualche altro spunto statistico utile a fantacalcisti e scommettitori (qui il codice bonus unibet): il Milan è reduce da sei risultati utili consecutivi, cinque vittorie e un pareggio, mente il Genoa – che aveva cominciato forte il campionato con due successi consecutivi – ha un po’ frenato, complici anche gli infortuni e le numerose espulsioni. In particolare i rossoblu nelle ultime sei hanno vinto solamente una volta, di misura, contro il Bologna e nell’ultima uscita sono stati sconfitti dalla Sampdoria nel derby della Lanterna. Un ko che notoriamente pesa, anche dal punto di vista psicologico. Per questo Juric punta subito a rialzarsi, in casa, davanti ai propri tifosi che quest’anno al Ferraris hanno potuto esultare solo una volta, alla prima di campionato contro il Cagliari (risultato di 3-1 con gol Ntcham, Laxalt e Rigoni a ribaltare il vantaggio iniziale dell’ex milanista Borriello). Dopo quel giorno (era il 21 agosto) sono arrivati tre pareggi casalinghi, con un solo gol segnato. E pensare che Marassi è sempre stato un fortino quasi invalicabile nelle stagioni passate: solo l’anno scorso, infatti, con Gasperini gran parte del bottino stagione è stato conquistato al Ferraris (su 13 vittorie totali, 10 sono state centrate in casa).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Rileggi tutte le dichiarazioni di Galliani a ‘Tiki Taka’

Probabile formazione: turnover alle porte. Montella cambia (poco) il suo Milan

Niang, cinesi pronti a blindarlo con il rinnovo: i dettagli

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy