Gattuso punta sui giovani: solo loro la chiave per tornare in alto

Se dal mercato non arriveranno grandi nomi, il Milan ripartirà dai suoi giovani: parola di Gennaro Gattuso, che oggi ha tracciato la strada

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

“In Italia la parola esperienza viene confusa con l’età. L’esperienza possono averla anche ragazzi di 25/26 anni. Noi stiamo cercando questi giovani con partite importanti alle spalle e che ci possono dare una mano” così oggi Gennaro Gattuso, nel corso della lunga intervista concessa ai microfoni di Milan TV. Parole importanti quelle del tecnico rossonero, che poi è andato oltre, parlando anche dei singoli e soffermandosi in particolare su tre giovani italiani, arrivati in prima squadra direttamente dal vivaio: “Calabria quando gioca sembra un quarantenne, ha grandissima esperienza. È un ragazzo in gamba, educato, ama il suo lavoro. Patrick Cutrone ha grandi margini, come Manuel Locatelli. Dobbiamo fargli capire che ci vuole voglia e appartenenza e qualcosa abbiamo fatto in questo senso”.

Rino ha scelto bene che parole usare e ha messo in chiaro un concetto: il futuro del Milan passa dalla crescita dei giocatori già in rosa, più che dal calciomercato e passa soprattutto da quei valori, etico-sportivi, che hanno fatto grande il suo Milan e che sono imprescindibili anche per questo. Non solo parole, però, ma anche fatti visto che negli ultimi giorni le voci di mercato non sono mancate. Per Cutrone si parlava di un’offerta del Bologna, rimandata al mittente, mentre Genoa e soprattutto Cagliari si sarebbero fatte avanti per Locatelli, ma senza successo. La strategia è chiara, insomma, in attesa di poter, chissà, tornare a comprare i campioni sul mercato, meglio produrli in casa anche perchè il lavoro fatto dal settore giovanile è ottimo e il futuro, ma anche il presente, sembra tutto per i giovani diavoli rossoneri, che ora dovranno allungare la mano e prenderlo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Romagnoli è il presente e il futuro: Milan, non cedere alla tentazione

Attento Milan: il Siviglia prova a soffiarti Bas Dost

Gattuso: “Kalinic e Silva sono un patrimonio del club”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy