Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Gattuso, le notti d’Europa e quel buon maestro

Gennaro Gattuso e Carlo Ancelotti, prima giocatore e allenatore, ora allievo e maestro. E Ringhio vuole imparare dal suo mentore, soprattutto in Europa

Patrick Iannarelli

Gennaro Gattuso e quel buon maestro. Ovviamente stiamo parlando di Carlo Ancelotti, che ha segnato la storia contemporanea del Milan. Lo stesso tecnico rossonero ha dimenticato le esperienze da giocatore e vuole pensare solo da allenatore. Un modello ben preciso, proprio quell'allenatore con cui ha un rapporto speciale. "In campo vedevo un film che lui mi aveva già raccontato lui in settimana, voglio fare lo stesso": queste le parole di Gattuso, a sottolineare il rapporto tra i due. E Milan-Arsenal sarà una sfida decisiva per tanti motivi.

RICORDI - Un Milan che girava alla perfezione, che permetteva a chiunque di entrare in campo e combattere per quei colori, il rosso e il nero. Ognuno sapeva cosa fare, un'orchestra in cui non c'era nessun solita, ma tanta classe e qualità. Quel Milan girava bene, quella squadra suonava bene. Soprattutto nelle serate di gala, quelle da abito elegante. Gattuso non penserà più a quei periodi, ma dentro di sé sa cosa vuol dire giocare importante, è consapevole della sfida che andrà ad affrontare. Non tanto per i trofei o per altre motivazioni, ma questa è la sua prima vera partita importante a livello europeo. E giocarla soltanto dopo la quarta presenza in Europa da allenatore, equivale a paragonare tutto ad un film.

VALORI - Quel maestro, Carlo Ancelotti, ha insegnato dei valori a quella rosa. Una squadra piena di campioni, ma costruita su una base solida. E nei momenti di crisi si vedeva il vero gruppo. Questi valori sono stati presi da Gattuso e sono stati messi in evidenza. Ringhio vuole il bene della squadra, del suo Milan. E questo si vede in campo. Domani sarà il momento del primo vero esame di maturità, per capire se questa squadra è davvero consapevole dei propri mezzi. Una notte Europea, per iniziare i primi passi verso il maestro.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso