GALLIANI A PM: “FAREMO GRANDI COSE CON IL NOSTRO SETTORE GIOVANILE”

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan
Adriano Galliani (fonte: milanday.altervista.org)
Dal nostro inviato Angelo Taglieri per Pianeta Milan.L’Ad del Milan, Adriano Galliani, alla Festa del Settore Giovanile rossonero, ha rilasciato molte dichiarazioni in merito al settore giovanile ma anche a riguardo della situazione generale della squadra:“E’ fantastico vedere tutte le nostre 11 squadre del nostro settore giovanile. Sono il nostro presente ma soprattutto il nostro futuro. Abbiamo una equipe psicopedagica che li fa crescere in tutte le aree, cresciamo prima gli uomini e poi i calciatori. Cerchiamo davvero di fare un grande lavoro. La cosa migliore di quest’anno? La vittoria del Torneo di Viareggio, ho quel momento scolpito nella mente.Il settore giovanile? Abbiamo fatto la finale con gli Allievi persa ai rigori e abbiamo vinto con Pippo. Siamo ad alti livelli anche quest’anno e ci stiamo ripetendo. Il settore giovanile? Il nostro cantiere procede, perche il cantera spagnolo in italiano significa cantiere, stiamo andando avanti e i risultati arriveranno. E’ merito di Filippo Galli e di tutte le persone che ci lavorano. Giovani in prima squadra? Certo, dalla prossima stagione, in una rosa da 25, bisogna avere 4 ragazzi del proprio settore giovanile oltre che 4 italiani.. Ci sarà ancora più spazio, Modic ad esempio ma ne guardiamo anche altri. Spero che altri ragazzi possano mettersi in mostra. Locatelli? E’ un ragazzo del 98′, ci puntiamo molto ma lasciamolo crescere, è uno degli osservati speciali. Ma tutto il gruppo dei 98′ ha fatto bene lo scorso anno, abbiamo perso una finale ai rigori. Secondo noi è la classe con il maggior numero di talenti. Ma in generale serve qualcosa tra Primavera e prima squadra però, una seconda squadra o qualcosa di simile. Il salto è troppo grande e bisogna che la Federazioni trovi una soluzione. Dobbiamo fare crescere i ragazzi in casa e non mandarli fuori. Le soluzioni? O una seconda squadra o un’altra squadra di proprietà per permettere loro l’ultimo salto, colmare quel gap. Se avessimo una situazione simile, da lì passerebbero tutti i ragazzi in attesa di andare in prima squadra. E’ un messaggio che lancio a tutti voi. El Shaarawy in uscita?  “Questa sera parlo solo del settore giovanile”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy