FOCUS PM, MANDORLINI: IL GENERALE CHE HA QUASI PORTATO L’EUROPA A VERONA

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Andrea Mandorlini (fonte foto: maidirecalcio.com)
Andrea Mandorlini (fonte foto: maidirecalcio.com)
La risalita veronese dai bassi fondi della Lega Pro alla Serie A porta un nome: Andrea Mandorlini. L’ex difensore di Inter e Udinese è stato ingaggiato dal Verona nel novembre 2010 per sostituire Giuseppe Giannini, e a fine stagione la squadra ottiene la promozione in B vincendo i play off contro la Salernitana. Nel mercato estivo arrivano Juanito Gómez dal Gubbio, Panagiotis Tachtsidis dalla Roma, Andrea Doninelli dal Genoa, Felice Natalino dall’Inter, Victor Hugo Mareco dal Brescia, Niccolò Galli dal Parma e Marco D’Alessandro dalla Roma; la squadra gioca un buon calcio e, partita con l’obiettivo di salvarsi, arrivando quarta e perdendo la semifinale play off contro il Varese.La stagione successiva, con il cambio di proprietà e l’arrivo di nuovi giocatori (tra cui Michelangelo Albertazzi, cresciuto nelle giovanili rossonere) e questa volta arriva la promozione diretta in Serie A, dopo 11 anni di assenza. L’annata 2013-14 si rivela positiva per la squadra e per Mandorlini, reduce da due esoneri a Bergamo e Siena; arrivano Romulo e Luca Toni dalla Fiorentina, e Juan Iturbe (dal River Plate), e la squadra ottiene numerosi successi (soprattutto in casa), rimanendo in corsa per la qualificazione all’Europa League, persa all’ultima giornata a causa della sconfitta esterna contro il Napoli (5-1).La scorsa estate la squadra ha ingaggiato molti calciatori in prestito o pagati poco (come Javier Saviola, ex di Barcelona e Monaco) e pur tra alti e bassi è riuscita a ottenere punti decisivi per la salvezza, grazie ai successi interni contro Palermo e Parma, grazie al pareggio di Milano contro l’Inter (2-2) e alle vittorie esterne contro Udinese e Cagliari (2-1 nell’ultima giornata). Nella ribalta scaligera si è vista mano dell’allenatore ravennate, e la gara di domenica a Milano sarà per lui un ulteriore banco di prova.Stefano Sette

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy