Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Eranio: “Sarebbe stupido sottovalutare l’Arsenal. Su Gattuso…”

Stefano Eranio, ex centrocampista dell'AC Milan (credits: GETTY Images)

L'ex Milan, Eranio, ha parlato del match di questa sera, soffermandosi anche sullo straordinario lavoro dell'allenatore rossonero.

Stefano Bressi

Stasera torna a San Siro una grande sfida europea. Alle 19 si gioca Milan-Arsenal, andata degli ottavi di finale di Europa League. Occhi di tutta Europa sul campo da gioco, c'è grande attesa. Del match ha parlato ai microfoni di RMC Sport un ex rossonero, Stefano Eranio. Ecco le sue parole.

Sulla Supercoppa Europea 1995: "Erano altri tempi. Il Milan era una squadra invincibile, l'Arsenal la seconda squadra d'Inghilterra, si giocava il campionato con il Manchester United. Non è più l'Arsenal di un tempo, è in un momento molto delicato. Il Milan è invece in salute, grazie al lavoro di Gattuso, che ha ridato credibilità a molti giocatori. I risultati stanno arrivando, sono fiducioso per questa partita e mi auguro il Milan possa farla propria".

Sull'Arsenal: "Sarebbe da stupidi sottovalutare l'Arsenal. Ricordo il Liverpool, che settimo in campionato vinse la Champions a Istanbul. Cercheranno di dare il massimo per l'obiettivo, non sarà semplice switchare e vincere. Anche il Milan vuole ottenere il massimo, hanno qualcosa in più in fase difensiva i rossoneri. L'Arsenal dietro balla un po', serve concentrazione per 180'. Giocare in Inghilterra darà qualcosa in più sarà un'emozione".

Sulla continuità di formazione: "Era un po' il problema emerso con Montella. Non si dava tempo e fiducia ai giocatori comprati. Così diventa difficile. La cosa che ha fatto Gattuso, semplice, è stata allenare la squadra, non facendola arrivare mai seconda sulla palla. Rino è stato fantastico in questo. Il Derby non giocato domenica, pur di fronte a un dramma enorme, può aver dato un vantaggio alla squadra".

Sul match: "Sarebbe importante vincere e non prendere gol. La forza di questo Milan è anche questa. Anche nel secondo tempo i rossoneri sanno soffrire, ma ribattere colpo su colpo. Diventi pericoloso perchè riesci a portare tanti uomini nella metà campo avversaria. In questo primo round andrà usata anche la testa, per essere lucidi in zona gol".

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso