E’ morto Angelillo: con il Milan vinse lo Scudetto ’68

Antonio Valentin Angelillo, ex Milan, Roma e soprattutto Inter è morto il 5 gennaio in ospedale a Siena. Oggi è trapelata la notizia. Aveva ancora un record

di Michele Neri, @micheleneri98

Se n’è andato un altro degli “angeli dalla faccia sporca” della nazionale argentina. Antonio Valentin Angelillo, ex attaccante di Inter, Roma e Milan è morto all’età di 80 anni, in ospedale a Siena. Il decesso è avvenuto venerdì scorso, ma solo oggi è trapelata la notizia.

Era cresciuto nell’Arsenal Lavallois, in Sudamerica, dove giocò anche con il Racing Club e il Boca Juniors. Arrivò nella penisola italica nel 1957 con Sivori e Maschio (con cui formava il trio degli angeli dalla faccia sporca). All’Inter nella stagione 58-59 fu capocannoniere con 33 reti, un record per il campionato a 18 squadre. Tuttavia non vinse lo scudetto, e non visse nemmeno il grande periodo di Helenio Herrera perché Angelillo con il tecnico due volte campione d’Europa non si trovò in sintonia. Il rapporto si incrinò a causa di una storia d’amore con una ballerina, che compromise un po’ il rendimento dell’argentino. Venne così ceduto alla Roma dove collezionò 27 gol sparsi in 4 stagioni.

Le ultime soddisfazioni le visse al Milan. La maglia rossonera la vestì in due occasioni: 1965 e 1968. Quest’ultimo fu un anno gioioso, anche se lui segnò un solo gol in 3 presenze. Il Diavolo vinse infatti il campionato con Rocco in panchina e Rivera capitano. Quando si ritirò iniziò la carriera da allenatore, non incredibile per risultati. Così nel 1990-91 riprese il suo rapporto con l’Inter, divenne osservatore in Sudamerica e segnalò tra gli altri anche Javier Zanetti.

Il Milan lo ha ricordato così.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Piazza Axum ad Herrera, il sindaco Sala: “Ora un omaggio a Rocco”

Sala: “È l’ora di un riconoscimento a Nereo Rocco”

Rivera: “Montella è sempre stato l’anello debole della catena”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy