news milan

COSTACURTA: “Una vergogna i fischi a Maldini. Balotelli? Nel mio Milan…”

Billy Costacurta, bandiera del Milan (credits: GETTY images)

Costacurta ha parlato di diversi aspetti del Milan a CorriereTV

Gianluca Raspatelli

Billy Costacurta ha rilasciato una lunga e interessante intervista a CorriereTV, in cui ha parlato di diversi aspetti del Milan.

Ecco le sue parole su Mihajlovic: "Sinisa è stato bravo a tenere unito il gruppo. L'allenatore serve a quello".

Duro su Balotelli: "Nel mio Milan non solo non avrebbe giocato. Ma non sarebbe mai entrato nemmeno in spogliatoio. Quando Gattuso arrivò non era da Milan. Era intemperante. Ma fu intelligente e si adeguò".

Su Maldini: "Paolo era più giovane di me di due anni, me lo ricordo quando arrivò in Primavera di cui io ero capitano. Pensai subito: 'Ecco il solito figlio di...", dopo due allenamenti lo feci giocare accanto a me. E non ci siamo più separati".

Sugli insulti dei tifosi all'addio di Maldini: "Erano il male del Milan. E lui non voleva averci a che fare. Ci soffrì, ma oggi la considera una medaglia. Un motivo d'orgoglio. Io sono d'accordo".

Sull'accusa a Galliani di Maldini: "È vero, è carente nella parte calcistica. In società decide solo Galliani, ma servirebbe che si confrontasse".

Sul futuro: "Io allenare l'Inter? Be', si può sempre cambiare idea. Perché no".

Infine ringrazia la moglie Martina: "Siamo insieme da 20 anni. È molto più simpatica che bella, e quindi si può immaginare quanto sia simpatica...".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso