CALCIO NEWS

Calcio, Decreto Crescita a rischio: “Pregiudica il lavoro dei vivai”

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan (Getty Images)

Decreto Crescita a rischio per il calcio italiano. I motivi sono molteplici, ma quello principale è che può ostacolare la crescita dei giovani italiani

Renato Panno

Stando a quando riferisce il 'Corriere dello Sport', il Decreto Crescita potrebbe presto essere accantonato per il calcio italiano. La norma prevede dei vantaggi fiscali, fino al 50%, per i club che acquistano calciatori stranieri. Il senatore del PD Italo Nannicini ha presentato quindi un nuovo emendamento all’interno del decreto fiscale, che punta a ripristinare una parità competitiva tra calciatori acquistati per meriti sportivi e non per eventuali vantaggi economici. Queste le dichiarazioni: "Ovviamente si tratta di una richiesta che viene dal mondo dello sport e dall’Assocalciatori. Con la norma in vigore si pregiudica il lavoro dei vivai e la crescita dei giovani calciatori italiani. La situazione attuale è sproporzionata rispetto ad altri Paesi europei". Le Top News di oggi sul Milan: Pioli rivoluziona la trequarti, Pellegri parte a gennaio?