Benevento, il capitano Lucioni positivo all’antidoping

La sostanza è Clostebol. Test effettuato dopo la gara col Torino. Lucioni, capitano dei campani, rischia una lunga squalifica di diversi anni.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Un positivo all’antidoping nel campionato di Serie A: si tratta di Fabio Lucioni, capitano del Benevento. Il difensore ha fallito il test effettuato dalla Nado Italia dopo la gara persa dai campani in casa con il Torino 1-0, domenica 10 settembre: la sostanza rilevata è l’anabolizzante Clostebol. Lucioni, che lunedì compirà 30 anni, ne rischia da uno a quattro di squalifica. La notizia della positività di capitan Lucioni scuote la tifoseria del Benevento. Riguarda uno dei pilastri della squadra, protagonista della storica cavalcata prima dalla Lega Pro e poi in serie A, riconfermato per la sfida – finora rivelatasi piena di difficoltà con tutte sconfitte incassate nelle prime gare di campionato – della massima serie. E naturalmente, al termine della seduta di allenamento di oggi, nell’elenco dei convocati di mister Baroni per la partita di domenica prossima contro il Crotone, in Calabria, risultava tra i difensori proprio lo storico capitano. Lucioni, 30 anni, è a Benevento dal 2014.

Fonte: ANSA

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Ferrero: “Montella, ti voglio bene, ma ti batto 2-1”

In corso l’assemblea Lega Serie A su diritti tv esteri

Gattuso: “Berlusconi era il mio doping”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy