Albertini: “Rilascerei il Milan, nonostante l’amarezza provata”

Albertini, ex centrocampista rossonero, ha parlato di quando ha lasciato Milano. Decisione sofferta, ma che rifarebbe. Ecco le sue parole.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È stato uno dei centrocampisti più importanti della storia rossonera, il primo vero metronomo del centrocampo milanista. Demetrio Albertini ha vestito il numero 4 rossonero per più di dieci anni, vincendo tutto ciò che poteva e collezionando tutte le sue magliette. Dopodichè ha preferito lasciare Milano. In un’intervista al settimanale del Corriere ha rilasciato un’intervista in cui ripercorre quegli anni: “La sofferenza passa, l’aver sofferto mai. Nel 2002 ci fu amarezza, ma rifarei tutto quello che ho fatto. Ho vestito la maglia del Milan a dieci anni, quando firmai dopo aver giocato qualche mese con il Seregno. Giocavo ala destra, non come centrocampista centrale. Quando avevo cinque anni, mio fratello, che ne aveva nove, mi veniva a prendere all’asilo e mi portava a giocare con i suoi coetanei la partitella tra paesini confinanti”. Ecco cosa pensa Albertini del mercato del Milan, invece.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy