news milan

ABBIATI a MC: “A Milanello sta nascendo qualcosa di bello”

Christian Abbiati, portiere del Milan (credits: GETTY Images)

Christian Abbiati, portiere rossonero, ha parlato a 'Emozioni Collection', trasmissione del canale tematico rossonero 'Milan Channel': le sue dichiarazioni

Daniele Triolo

"A fine stagione si ritirerà dal calcio giocato, lo ha già annunciato con ampio anticipo negli scorsi mesi. Intanto, però, Christian Abbiati, classe 1977, oramai terzo portiere del Milan dietro Gianluigi Donnarumma e Diego López, contribuisce a tenere alto il morale nello spogliatoio, consiglia i più giovani sul cosa voglia dire fare parte della grande famiglia rossonera, e si scalda in vista di martedì 1° marzo, quando con tutta probabilità sarà in campo a 'San Siro' per la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Alessandria.

"

"Questo pomeriggio, Abbiati ha parlato a 'Emozioni Collection', trasmissione del canale tematico rossonero 'Milan Channel', rilasciando le seguenti, importanti dichiarazioni: “Io del Presidente posso parlare solo bene. il Presidente mi ha dato tutto, è stato un "secondo padre", se il Presidente diceva Abbiati io stavo sull'attenti – ha detto a proposito del suo rapporto con Silvio Berlusconi, che festeggia in questi giorni i 30 anni di Milan -. Io ho solo una foto con il Presidente, quando mi ha consegnato la medaglia delle presenze. Sono stato io il primo, sembra una cosa da niente ma per me è il massimo, l'ho messa sul mio profilo di WhatsApp subito e l'ho incorniciata, per me il Presidente è il Presidente”.

"

"Abbiati ha anche parlato dell'attuale momento del Milan, in piena forma e reduce da una scia di molti risultati utili consecutivi: “Sto vedendo nascere qualcosa a Milanello, ma lo dico a bassa voce, sto vedendo l'atmosfera giusta. Quando si cambia allenatore è difficile ottenere subito buoni risultati, sicuramente potevamo e dovevamo fare qualcosa di più, però siamo ancora in corsa c'è un buon gruppo e si sta cercando di fare il massimo per recuperare posizioni – ha evidenziato Abbiati -. D'ora in poi dobbiamo commettere meno errori possibili. La partita contro il Napoli non sarà facile perché loro stanno facendo un bellissimo campionato, hanno dei giocatori che dobbiamo temere però sappiamo il nostro valore in questo momento e abbiamo le nostre certezze anche noi. Se dovessimo tornare a casa con dei punti per noi sarebbe fondamentale perché aumenterà l'autostima, che è già abbastanza alta in questo momento, e ci permetterà di proseguire sul nostro cammino per ottenere gli obiettivi che abbiamo”.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso