Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Abate a ‘Milan TV’: “Centrale? È andata bene: mi metto a disposizione del mister”

Ignazio Abate, terzino del Milan (credits: GETTY Images)

Ignazio Abate, terzino del Milan, ha parlato ai microfoni di 'Milan TV', canale tematico rossonero, all'indomani della vittoria contro il Parma

Daniele Triolo

"Ignazio Abate, terzino del Milan, ha parlato ai microfoni del canale tematico rossonero, 'Milan TV', all'indomani della vittoria conquistata per 2-1 a 'San Siro' contro il Parma. Queste le dichiarazioni di Abate:

"Sulle parole di lode di Paolo Maldini: “Mi fanno piacere le parole di Maldini. Abbiamo fatto il nostro dovere, ma la strada è ancora lunga. Questo è un gruppo che ha saputo ricompattarsi in situazioni di emergenza”.

"Sul ruolo di centrale: “E’ la prima volta che ho giocato da centrale in carriera. E’ andata abbastanza bene. Non so se continuerò a farlo: vivo alla giornata e mi metto a disposizione del mister. Vedremo cosa mi riserverà il futuro. Adesso sono concentrato per proseguire nel migliore dei modi la stagione”.

"Sempre sul nuovo ruolo: “A Roma è stato sempre più semplice in quanto giocavamo a cinque e quindi paradossalmente era più facile. A quattro non avevo mai difeso, ma ho compagni forti che mi hanno aiutato, come Cristián Zapata. La squadra è stata molto corta e compatta come linea difensiva e ciò ha facilitato un po' tutti".

"Sulla reazione della squadra alla difficoltà: “Ieri lo abbiamo dimostrato. Non era una partita semplice, e siamo passati anche in svantaggio, ma la squadra ha reagito alla grande. Magari da questo punto di vista stiamo maturando, però è presto perchè siamo a dicembre. Ora bisogna cercare di rimanere attaccati al gruppo in inverno e poi giocarci la volata Champions in primavera. Dobbiamo fare di tutto per arrivare nelle prime quattro"

"Sulla partita contro il Torino: “Difesa a tre o a quattro con il Torino? Deciderà il mister. A Roma si abbassavano molto tra le linee, invece ieri giocavano molto sulle ripartenze e dovevamo essere molto attenti sulle preventive. Fortunatamente io e Zapata siamo veloci e ci ha facilitato il compito su Gervinho".

"Sulla gara di ieri: "Ora abbiamo un calendario più abbordabile nelle prossime partite, perchè partite facili non ce ne sono mai. Non devi perdere punti con le cosiddette medio-piccole. Non è facile, ma credo che stiamo maturando e crescendo come gruppo. Il calcio è fatto di episodi, abbiamo reagito al gol incassato con il primo tiro in porta subito. Ci sono tanti aspetti positivi, però la strada è lunghissima. Non ci dobbiamo specchiare, non dobbiamo perdere umiltà e compattezza. Se non le perdiamo, secondo me. possiamo fare strada".

"Su Gennaro Gattuso: “Ogni squadra rispecchia il proprio allenatore. Il mister è molto lucido e sereno quando prepara le partite. E’ una squadra giovane che sta maturando in fretta”.

"Su Leonardo: “Sapete tutti il rapporto che ho con Leo. Da allenatore è stato il primo a darmi fiducia in una grande società. Al di la di questo si vede che sta tornando il vecchio Milan: quest’anno è tornata gente di spessore, milanisti veri e quindi la strada è quella giusta. Si respira un'aria diversa. L'anno scorso non mi sentivo a mio agio al 100%".

"Sui gol subiti: “Ogni gol va analizzato ma certamente non si può parlare di sfortuna: questo è un aspetto importante sul quale migliorare”.

"Un saluto ai tifosi: “Ieri c’era una cornice di pubblico straordinaria. Spero saranno sempre di più da qua alla fine. Abbiamo bisogno di loro".

"SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

"SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso