Turchia – Arda Turan condannato a 2 anni, 8 mesi e 15 giorni di prigione

Turchia – Arda Turan condannato a 2 anni, 8 mesi e 15 giorni di prigione

Arda Turan, calciatore turco ex Atlético Madrid e Barcellona, oggi all’Istanbul Basaksehir, deteneva illegalmente un’arma da fuoco con cui ha sparato

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Brutto guaio per Arda Turan, classe 1987, ex capitano della Turchia con un passato nella fila del Galatasaray, del Barcellona e dell’Atlético Madrid.

Arda Turan, infatti, oggi calciatore in patria nella fila dell’Istanbul Basaksehir, compagine inserita nel medesimo girone di Europa League della Roma, come riferito dall’agenzia di stampa ‘ANSA‘ è stato condannato a 2 anni, 8 mesi e 15 giorni di prigione.

Motivo? Detenzione illegale di arma da fuoco con la quale Arda Turan ha sparato, con l’intento di intimidire e provocare panico. Il giocatore turco è stato invece assolto dall’accusa di molestie sessuali. La pena, al momento, è stata sospesa.

Il caso risale, riferiscono i media turchi, allo scorso mese di ottobre 2018, quando Arda Turan fu coinvolto in una rissa in un night club ad Istanbul con il cantante Berkay Sahin per via di alcuni apprezzamenti indesiderati alla moglie di quest’ultimo, Ozlem.

Berkay Sahin aveva riportato la rottura del setto nasale: Arda Turan, ha riportato l’ANSA, lo aveva seguito sino in ospedale. Lì aveva quindi esploso alcuni colpi con la pistola incriminata che, però, secondo la difesa del fantasista, erano però partiti in via accidentale. In Spagna, invece, è saltata la prima panchina di una big della Liga! Continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy