TROFEO SAN NICOLA: riserve alla riscossa

TROFEO SAN NICOLA: riserve alla riscossa

Tanti giovani rossoneri e tante “riserve” dovranno dimostrare a Mihajlovic il loro valore in questa serata di calcio in tono minore: il Milan si conquista con fatica e sudore

di Renato Boschetti, @RenaBoschetti
José Mauri Milan

Nei freddi martedì o mercoledì di inverno, i tifosi rossoneri avevano la bella abitudine di riunirsi la sera davanti la televisione o, per i più fortunati, allo stadio San Siro per sentire quella bella musica della Champions League che tanto ha fatto sognare i tifosi rossoneri negli ultimi 25/30 anni. Erano serate di campioni, di leggende e di grande calcio: da due anni a questa parte, però, le serate infrasettimanali dei rossoneri sono al cinema, a teatro o davanti la tv. Per godersi del (buon?) calcio in settimana, i supporters del Milan devono attendere gli infrasettimanali di Serie A, o i vari trofei che una volta venivano giocati d’estate.

Stasera, in particolare, il Milan affronterà a Bari proprio i pugliesi e i cugini dell’Inter, in tempi in cui qualsiasi sera libera è buona per promuovere il proprio brand. Se il Milan promuove il proprio marchio, i tornei in questione diventano un’occasione per i meno impiegati in campionato di mettere minuti nelle gambe e tentare di impensierire e mettere in difficoltà Sinisa Mihajlovic: stasera, infatti, andranno in campo le “riserve”, quelli che non giocano più di tanto in campionato. Sarà l’occasione per i vari Suso, José Mauri, Honda, di trovare la condizione e cercare di soverchiare le gerarchie prestabilite in campionato. Stasera, le riserve avranno l’occasione di mettersi in mostra, specialmente i tanti centrocampisti che non hanno mai brillato: pensiamo ai titolari col Bari, José Mauri, Nocerino e Suso, ma anche i tanti che hanno perso il grado di titolare, come De Sciglio, Honda, Poli che sicuramente scenderanno in campo in serata contro l’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy