Tanti auguri Dida, un campione tra le papere

Tanti auguri Dida, un campione tra le papere

Compie oggi 44 anni Nelson Dida, storico portiere del Milan: in rossonero ha vinto tutto, ma la sua carriera è piena di successi e di scene da ricordare

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

La storia

Si scrive Nelson de Jesus Silva, si abbrevvia in Dida e si legge fenomeno. Lunga e ricca di contenuti è la storia di Nelson Dida, portiere che tra il 2002 e il 2010 ha fatto le fortune del Milan. La storia dell’ex estremo difensore rossonero, però, parte da lontano, da Irarà, in Brasile, dove Nelson nasce il 7ottobre 1973. Cresciuto nelle giovanili dell’Asa e successivamente del Cruzeiro-Al, esordisce in prima squadra con il club del Vitòria, prima di approdare al Cruzeiro nel 1994. Nel 1999 ecco la chiamata del Milan, che però in porta aveva Sebastiano Rossi. Dida viene allora mandato in prestito al Lugano e successivamente passa al Corinthians. Nel 2000/2001, torna nuovamente in Italia, dove gioca però una sola partita. Per questo, il club rossonero lo manda una seconda volta al Corinthians, dove Nelson si forma come portiere, e torna a Milano da protagonista. Dal 2002, ecco un ruolo da protagonista che lo porta subito a vincere la Champions League a Manchester contro la Juventus con tre parate nella lotteria dei rigori. Dalle parti di San Siro vince tutto e rimane fino al 2010, quando saluta l’Italia dopo 205 partite e 161 gol incassati. Chiude la carriera in Brasile, tra Portoguesa, Gremio e Internacional, con il quale ha giocato fino al 2015. Alle 723 partite con le squadre di club si aggiungono 90 presenze con la Nazionale maggiore brasiliana, nella quale ha subito 67 reti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy