Savicevic: “Suso? Mi rivedo in lui, ha grandissimi colpi…”

Savicevic: “Suso? Mi rivedo in lui, ha grandissimi colpi…”

Dejan Savicevic, ex attaccante rossonero, ha rilasciato delle dichiarazioni a Milan TV nel giorno del suo compleanno, soffermandosi in particolare su Suso

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Dejan Savicevic, ex giocatore del Milan, con il quale ha disputato 144 presenze e siglato 34 gol, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Milan TV relative alla più stretta attualità rossonero, nel giorno del suo compleanno. Le sue parole? : “Mio compleanno? Lo sto vivendo come un giorno normale, come tutti gli altri. Il 50° era diverso, adesso fino ai 70 non li conterò e non li festeggerò come l’anno scorso”.

Sulla finale di Vienna contro l’Ajax del 1995: “Avevamo più possibilità di vincere, e mi è dispiaciuto non poter aiutare i compagni di squadra: stavo benissimo in quel periodo, e sicuramente con me in campo potevamo fare qualcosa in più”.

Su Austria Vienna-Milan: “Non ho visto la partita, ma ho visto i gol che ha fatto il Milan. Mi fa piacere perchè il Milan ha vinto con i miei ‘nemici’ a Vienna, avendo giocato nell’altra squadra della città. Sono ancora più soddisfatto che ha vinto con un risultato più ampio”.

Sulla Serie A: “Questo campionato l’ho visto meno rispetto agli anni precedenti. Vedo i risultati, i gol. Non ho ancora visto una partita del Milan per poter giudicare. Il Milan deve dare tempo a Montella per costruire una squadra nuova. Io ho fiducia in lui che potrà fare meglio dell’anno scorso”.

In chi si rivede come giocatore: “C’è Suso che ieri sera ha fatto un grandissimo gol. E’ mancino come me, anche lui ha grandissimi colpi. E poi c’è Jovetic, che mi sarebbe piaciuto vederlo al Milan: è’ un grandissimo giocatore, costava una decina di milioni, con i prezzi che girano ora sarebbe stato un giocatore che poteva fare la differenza”.

Su Suso: “E’ un giocatore che può inventare un assist, inventare un tiro. Può inventare da un momento all’altro. E’ uno che ha maggiormente questa qualità rispetto a tanti altri”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Suso, che ruolo nel 3-5-2? “Non può fare la mezzala”

PM – Qui Vienna, i giornali austriaci: “Giocato senza cervello”

Tra passato e futuro: Vienna ci lascia storia, civiltà e…tre punti

L’opinione – ‘Tutto bello, ma gli avversari?’

Kalinic-Andrè Silva, buona la prima. Non si pestano i piedi

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy