news milan

RONALDINHO: “Milan, club speciale. Berlusconi come un padre”

Andrea Pirlo e Ronaldinho insieme nel 2008 al Milan (credits: GETTY Images)

Ronaldinho parla alla Gazzetta dello Sport del suo passato al Milan, con parole al miele, in particolare per Berlusconi e Galliani

Redazione

Parole al miele per il Milan, da parte di Ronaldinho, intervistato dalla Gazzetta dello Sport. Il brasiliano che ha da poco rotto con il Fluminense, ha ancora una voglia matta di giocare ma guarda anche al passato: "Berlusconi è stato come un padre per me. Anche Galliani. Il Milan è stato davvero speciale, differente da tutti".

Si è pentito di aver lasciato il Milan?

Pentito? E perchè? La vita è così. Col Flamengo ho vissuto sette mesi meravigliosi senza perdere una partita, è l'unica volta che ho avuto questa fortuna in un club. Eravamo diventati gli Invictos. Ne è valsa la pena

Le Manca l'Italia?

Tantissimo. Mi manca Milano, ma anche Barcellona e Parigi. Sono arrivato al PSG che ero piccolo, è stato il primo trampolino di lancio e ora vederlo tra i più grandi club del mondo mi dà gioia

tutte le notizie di

Potresti esserti perso