RETROSCENA MILAN – Ecco perché Berlusconi tentenna ad esonerare Mihajlovic

RETROSCENA MILAN – Ecco perché Berlusconi tentenna ad esonerare Mihajlovic

Il giornalista Alfredo Pedullà ha spiegato i motivi per i quali Silvio Berlusconi ancora non ha mandato via il tecnico serbo Sinisa Mihajlovic

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Silvio Berlusconi, Presidente del Milan

Secondo quanto riportato dal sito web del giornalista sportivo Alfredo Pedullà, Silvio Berlusconi, infuriato con Sinisa Mihajlovic per il gioco espresso dal Milan, e per gli scarsi risultati conseguiti alla guida della squadra rossonera nonostante i quasi 90 milioni spesi nel calciomercato estivo, avrebbe già pensato in più di una circostanza ad una svolta. Berlusconi, secondo Pedullà, avrebbe avuto contatti indiretti con Francesco Guidolin, che si starebbe tenendo appositamente libero in attesa di una chiamata rossonera, così come accetterebbe di corsa la soluzione Milan Marcello Lippi, magari ‘in tandem’ con Cristian Brocchi, attuale tecnico della Primavera. Berlusconi, però, sempre secondo le informazioni in possesso di Alfredo Pedullà, tentennerebbe nell’esonerare Mihajlovic in quanto, così facendo, avrebbe ben quattro allenatori a libro paga per tutto il 2016, vale a dire Clarence Seedorf, Filippo Inzaghi, Sinisa Mihajlovic e, appunto, colui che subentrerebbe. Poi, particolare da non sottovalutare, Berlusconi tenderebbe a voler tenere libera la panchina del Milan per la prossima stagione, puntando quindi soltanto su un traghettatore, poiché la prossima estate si potrebbe puntare ad un tecnico come Antonio Conte, la cui avventura sulla panchina della Nazionale italiana, comunque vada a finire l’Europeo, appare al capolinea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy