Reina: “Per il bene del Milan mi auguro si facciano scelte giuste”

Reina: “Per il bene del Milan mi auguro si facciano scelte giuste”

Pepe Reina, portiere del Milan, a Madrid per la finale di Champions League, ha parlato anche del momento dei rossoneri: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANPepe Reina, portiere del Milan, a Madrid per la finale di Champions League di questa sera tra Tottenham e Liverpool, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport‘. Queste le dichiarazioni di Reina:

Sulla morte di José Antonio Reyes: “Siamo stati insieme nel 2006, ai Mondiali di Germania: ragazzo allegro, sempre pronto allo scherzo, al divertimento. Mi è preso un colpo. Che giorno triste, non te l’aspetti mai. La vita non dovrebbe essere così. A 35 anni perdiamo un grande ragazzo. Dispiace per famiglia, bimbi. Mando un abbraccio alla famiglia e le mie condoglianze”.

Sulla Champions League ed il Liverpool: “Sicuramente la Champions appartiene al Liverpool: sono abituati a giocare finali, hanno meritato di giocarla per il capolavoro straordinario in semifinale. Mi auguro che vincano e che si giochi una grande partita di calcio. Jurgen Klopp è uno che non molla, è un testardo, lavora con fatica: in campo si vede che le sue squadre non mollano mai. Mi auguro una bellissima partita, dalla tribuna si vede diversamente: come spettatore mi auguro supplementari, rigori”.

Sul Tottenham: “Squadra versatile, che cambia modulo parecchie volte nel corso della partita, offre diverse soluzioni. Ma il Liverpool non cambierà filosofia, presserà alto come sempre. Nei piccoli dettagli ci saranno le differenze”.

Sul momento del Milan: “Dobbiamo aspettare non possiamo fare altro. Per il bene del Milan mi auguro che le scelte siano quelle giuste. Con rispetto ed impegno che noi dobbiamo mettere a disposizione sempre, e con la calma. Il Milan, lo ha detto anche il mister, è in buone mani. Non ho dubbi che si continuerà a crescere e si faranno le cose bene”.

Su Gennaro Gattuso: “Se ha scelto di andare via, è perché pensava di favorire lui e il Milan, va rispettato. Onore a lui per l’uscita che ha avuto, dimostra l’uomo di valore che è sempre stato e che abbiamo davanti”.

Su Maurizio Sarri: “Due anni fa era difficile pensarlo alla Juventus. Aspettiamo, non lo se andrà a buon fine o meno. Ovviamente i tifosi del Napoli non vorranno, ma è così. I tifosi della Juventus sanno quanto è forte Sarri. Io unico punto che posso fare della mia esperienza con lui: è uomo di calcio, respira calcio 24 ore al giorno, è vincente. Ha un bel gioco: non ci ha portato a risultati finali, ma sono molto fiero di quanto fatto con lui a Napoli durante il suo percorso”. Intanto, il Milan si trova alle prese con un grosso problema in mezzo al campo: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy