Ventura: “Possiamo sorprenderli, giochiamo a calcio”

Il commissario tecnico Ventura sdrammatizza sul match di stasera, dicendo di non aver visto serpenti o coccodrilli al Bernabeu, ma un normale campo.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Quando si sogna di diventare il commissario tecnico dell’Italia, lo si fa anche e soprattutto per notti come quella di oggi. Giampiero Ventura questo ruolo se l’è sudato e adesso vuole ben figurare. La panchina del Santiago Bernabeu dovrebbe essere comodissima, ma probabilmente sarà rovente per Ventura, che si dice “non emozionato, ma eccitato. Contento di potermi giocare una partita così in uno stadio come questo. Da primi in classifica e a pari punti, poi. Mi sarebbe piaciuto avere più tempo, ma vedo i presupposti per sorprendere tutti”.

Di certo non è poco sorprendente la scelta tattica: quattro attaccanti in campo. L’Italia, soprattutto in Spagna, è vista ancora come una squadra capace principalmente di difendersi. Una scelta, quella di Ventura, che snatura un po’ la nostra Nazionale, ma lui commenta così: “Non è una partita che chiude definitivamente il capitolo passato, nella mia ingenuità era un capitolo già chiuso… Se non è così, chiudiamolo. Giochiamo e chiudiamolo. Quest’anno abbiamo fatto di più: abbiamo esportato un’immagine diversa. Non so se migliori o no, ma abbiamo fatto cose nuove”.

Probabile, infatti, che Ventura volesse giocarsela a viso aperto già prima di perdere Giorgio Chiellini: “Un infortunio che non ci voleva, ma che non modifica decisioni già prese”. Ecco perché Leonardo Spinazzola dovrebbe essere titolare e davanti, scrive La Gazzetta dello Sport, spazio a Lorenzo Insigne con la coppia d’attacco Andrea Belotti e Ciro Immobile: “Se giocano è perché bisogna verificare chi siamo e dove vogliamo arrivare”. Ventura, comunque, ricorda che a prescindere da come vada, ci saranno altre tappe: “Match fondamentale, ma non è la fine del giro. Ci saranno altre tappe. Possiamo fare qualcosa di importante, non solo domani, anche in futuro”. Si gioca al Bernabeu, e la Spagna finora in casa non ha mai perso: “Anche quando abbiamo giocato con il Torino a Bilbao nessuno aveva vinto, in campo non ho visto né coccodrilli né serpenti”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Italia, i convocati di Ventura: ci sono 4 giocatori del Milan

Italia all’assalto della Spagna: al Bernabeu senza paura

Verso Spagna-Italia: le dichiarazioni del C.T. Lopetegui, Iniesta e Sergio Ramos

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy