Un Raiola va da Donnarumma, il Milan non si muove

Un Raiola va da Donnarumma, il Milan non si muove

Enzo, cugino di Mino, ha raggiunto Donnarumma in Polonia, ma si è limitato a dire di averlo trovato serenissimo. Il lieto fine si fa difficile.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Ieri l’Italia Under 21 ha conquistato, battendo la Germania, una semifinale complicatissima da raggiungere. Il popolo italiano esulta, ma quello milanista un po’ meno. Il motivo, ovviamente, è legato al futuro di Gianluigi Donnarumma, che se fosse stato eliminato dalla competizione giovanile sarebbe tornato presto a casa e avrebbe accelerato i tempo per le decisioni sul proprio futuro. A breve, comunque, verrà fatta chiarezza. Sia in un senso che nell’altro. Il Milan in questa seconda fase di trattativa è attento a non mettere troppa pressione al ragazzo e al suo agente, ma resta in attesa di definire tutto in tempi abbastanza brevi.

Qualche giorno fa, ricorda La Gazzetta dello Sport, Marco Fassone ha indicato nel 3 luglio una data indicativa, giorno in cui parte della squadra si ritroverà a Milanello. Prima di allora, in realtà, le sensazioni potrebbero essere già abbastanza chiare e a seconda di quali saranno si deciderà se buttarsi nello spiraglio o no. Intanto ieri in Polonia è andato Enzo Raiola, cugino dell’agente di Gigio. Visita già programmata, un modo per stare vicino al ragazzo. Sul rinnovo Enzo non dice nulla: “Sono qui per guardare la partita, parlate con Mino. Gigio è serenissimo”. Se ieri l’Italia fosse stata eliminata, Donnarumma sarebbe tornato a casa, a Castellammare di Stabia, da mamma e papà freschi di visita di Vincenzo Montella. Proprio dal contesto familiare potrebbe saltare fuori qualche novità, dopo una chiacchierata con i genitori e poi con Mino Raiola.

C’è da dire, comunque, che seppur la via del lieto fine ci sia (anche se con percentuali basse) non sono stati fatti passi avanti effettivi dal 15 giugno, giorno in cui Raiola ha annunciato il rifiuto di Gigio a rinnovare. Entrambe le parti si sono dette disponibili a risedersi a parlare, ma per ora non ci sono stati incontri e non ne sono previsti. Difficile, dunque, sbilanciarsi ottimisticamente. L’unica certezza è che il countdown, seppur più soft rispetto al precedente, continua, in attesa del ritorno di Donnarumma dalla Polonia. Ad attenderlo, tanti pensieri: tra il futuro al Milan e l’esame di maturità, che farà dal 5 all’8 luglio.

Dopodiché, in un modo o in un altro, sarà Milan. Bisogna capire come. Da separato in casa o dopo il rinnovo di contratto? Di sicuro, comunque, non sarà presente al raduno e alla tournée cinese, eventi a cui non avrebbe comunque preso parte, proprio perché reduce dall’Europeo Under 21, così come Davide Calabria e Manuel Locatelli, che resteranno a Milanello mentre i compagni sono in Cina.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Donnarumma, il Milan spera: c’è divergenza tra la famiglia e Raiola

Under 21, la formazione ufficiale dell’Italia: Donnarumma unico rossonero

Donnarumma, in Polonia c’è Enzo Raiola: gli scenari

SEGUICI SU: Facebook ///Twitter /// Instagram/// Google Plus/// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy