Tuttosport – Milan, trovato il direttore sportivo: torna Braida

Ariedo Braida, oggi dirigente del Barcellona, principale candidato per tornare a ricoprire il suo vecchio ruolo nel nuovo Milan di Elliott: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna di ‘Tuttosport’ ha parlato dei cambiamenti all’interno dell’organigramma societario del Milan, in continua evoluzione. Ieri mattina, a ‘Casa Milan’, Massimiliano Mirabelli ha incontrato il Presidente del club di Via Aldo Rossi, Paolo Scaroni, il quale, al termine di un meeting durato 50 minuti e nel quale è stato analizzato il lavoro di Mirabelli per i rossoneri, ha consegnato all’ormai ex direttore sportivo la lettera di esonero.

Nessuna risoluzione contrattuale, dunque, per Mirabelli, che continuerà regolarmente a percepire lo stipendio dal Milan fino al 30 giugno 2020, data in cui scadrà il suo contratto, fatto salvo non si accordi con un’altra squadra. A quel punto, naturalmente, il vincolo con il Milan, siglato dopo il ‘closing’ dell’aprile 2017, decadrebbe immediatamente. Con lui, esonerato anche il suo braccio destro, Giuseppe Mangiarano. Detto di Leonardo, che domani verrà presentato ufficialmente come nuovo responsabile dell’area tecnica del Milan, resta in ballo la carica di direttore sportivo.

Per il quotidiano torinese sono tanti i nomi in lizza per l’ambito ruolo: Cristiano Giuntoli del Napoli, malgrado il ‘no’ del Presidente dei campani, Aurelio De Laurentiis; Sean Sogliano ma, soprattutto, quello di un possibile, gradito ritorno. Ariedo Braida, infatti, attualmente direttore sportivo del Barcellona per il mercato estero, vorrebbe far ritorno a Milano dopo l’esperienza in Catalogna. Possibili evoluzioni nei prossimi giorni.

Il Milan, in generale, sta ristrutturando tutto il management: Umberto Gandini, dal prossimo 1° agosto, ricoprirà la carica di amministratore delegato all’area politico-sportiva del club, mentre Ivan Gazidis, oggi direttore esecutivo dell’Arsenal, ricoprirà quella di amministratore delegato all’area amministrativa-finanziaria presumibilmente dal prossimo 1° settembre. Il desiderio del fondo Elliott Management Corporation, nuovo proprietario del Milan, sarebbe quello di dare, poi, la vicepresidenza, con ruolo operativo e di ‘campo’, a Paolo Maldini. Non sono stati fatti, però, passi avanti in questo senso.

Quindi, ci saranno altri avvicendamenti: possibile il clamoroso ritorno di Filippo Galli o Mauro Bianchessi, o forse tutti e due, per il settore giovanile, con Mario Beretta che verrebbe dislocato in un altro settore; Mattia Grassani terminerà la sua consulenza con il Milan (tornerà l’avvocato Leandro Cantamessa?) e, infine, sarebbe a rischio anche il ruolo di team manager ricoperto oggi da Andrea Romeo. Al suo posto, secondo ‘Il Giornale’, tornerebbe Vittorio Mentana. Sul fronte mercato, invece, tutto ruota intorno all’asse in ballo con la Juventus: qui tutti i dettagli!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13692995 - 3 anni fa

    Un bel soggetto…non scherziamo…la minestra riscaldata non mi piace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy