Spezia-Milan 2-0: “Pioli, un blackout che dà ansia” | Serie A News

Brutta sconfitta, ieri sera, per il Milan di Stefano Pioli contro lo Spezia di Vincenzo Italiano. Il Diavolo non è praticamente sceso in campo. È crisi?

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli AC Milan Spezia-Milan

Spezia-Milan 2-0: soffiano venti di crisi sul Diavolo di Pioli

 

Il Milan di Stefano Pioli pensava fosse un allungo. Invece, dopo la partita di La Spezia di ieri sera, è piombato in un incubo. Perché, come ha sottolineato ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola, è vero che il Milan è andato a letto ancora da primo in classifica, così come succede ormai da mesi. Ma è anche vero che il suo sonno, mai come questa volta, sarà stato molto agitato.

Se stasera l’Inter batterà in casa la Lazio, al derby Scudetto di domenica 21 febbraio saranno i nerazzurri a presentarsi da capolista del campionato di Serie A. Un potenziale ribaltone che, qualora si verificasse, porterebbe il Milan ad avere molto da rimproverarsi. Se non addirittura tutto.

Dalla serie: come complicarsi la vita affacciandosi alla settimana più delicata della stagione, con la trasferta di Europa League in casa della Stella Rossa, a ‘scaldare’ il terreno prima di un derby che, invece di affrontarlo da inseguito, il Diavolo rischia di affrontare da inseguitore.

In Spezia-Milan 2-0, i giocatori liguri hanno aggredito e sfiancato un Milan irriconoscibile, appesantito nelle gambe e svuotato nella testa. Una squadra giunta alla terza sconfitta in campionato, la quarta in 10 partite del 2021, Coppa Italia inclusa. Ma questa è quella che brucia di più per Pioli.

Non si è visto, in sostanza, il Milan brillante che Pioli assicura di aver allenato nei giorni scorsi, e questo blackout dà ansia perché l’infermeria aveva restituito al Diavolo praticamente l’organico al completo, eccezion fatta per Ante Rebić. La sensazione è che Zlatan Ibrahimović e compagni sembrano aver smarrito le certezze fin qui acquisite.

Lo Spezia, senza centravanti, ha fatto due gol e creato notevoli pericoli. Il Milan, con tante punte, non è stato in grado di tirare in porta. Zero tiri nello specchio: non succedeva dal 25 agosto 2019, in occasione di Udinese-Milan 1-0, al debutto ufficiale di Marco Giampaolo sulla partita rossonera.

Quello era un altro Milan. Quella di ieri sera, per Pioli, è stata solo una serata storta. Le prossime gare diranno quanto avrà fatto male questa caduta al ‘Picco‘. Maldini, caccia ad un top player da 40 milioni! Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy