Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Sassuolo-Milan, ultimo atto anche per Adriano Galliani

Adriano Galliani, ex dirigente del Milan (credits: acmilan.com)

Dopo 31 anni, oltre al Presidente Silvio Berlusconi, lascia anche Adriano Galliani: oggi, al 'Mapei Stadium', però sarà una domenica di ordinario lavoro

Daniele Triolo

"Silvio Berlusconi, il prossimo venerdì 3 marzo, chiuderà la sua epopea alla presidenza del Milan. Quella contro il Sassuolo, oggi pomeriggio, non sarà però l'ultima gara soltanto per il patron rossonero, ma anche per Adriano Galliani, che, come evidenziato da 'La Gazzetta dello Sport' e 'Tuttosport', si avvicina al passo d'addio in maniera piuttosto tranquillo, senza malumori, ma già timidamente distante dalle vicende rossonere da qualche settimana, cioè da quando ha deciso di non parlare più in televisione nei prepartita.

"Galliani sarà anche oggi al seguito della squadra, come ha sempre fatto nella sua lunga militanza rossonera, per una domenica di 'ordinario lavoro': sarà in tribuna al 'Mapei Stadium' per supportare Ignazio Abate e compagni in una sfida assolutamente da vincere per restare in corsa per l'Europa League. Sull'eventuale qualificazione della squadra di Vincenzo Montella alle prossime coppe europee ci sarebbe, a fine stagione, comunque vada il 'restyling societario', anche e soprattutto la firma del dirigente brianzolo.

"Come, del resto, c'è sempre stata in questi 31 anni di presidenza Berlusconi, caratterizzata da ben 29 trofei (l'ultimo nel dicembre scorso a Doha, finale di Supercoppa Italiana), e come ci sarà in futuro, giacché Galliani lascia in eredità ai cinesi un Gianluigi Donnarumma campione in erba. Per Gigio, a cui Galliani ieri, nel video-promo del Milan, ha fatto per primo gli auguri per il 18esimo compleanno, ci sarà da discutere, ora, del rinnovo di contratto: una questione che, però, non spetterà più al dirigente con il sorriso sornione e con la cravatta gialla portafortuna.

"TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

"SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

Potresti esserti perso