Pato: “Leonardo un fuoriclasse: farà benissimo da dirigente al Milan”

Alexandre Pato, ex attaccante rossonero, loda le qualità, umane e professionali di Leonardo, nuovo responsabile dell’area tecnico-sportiva del Milan

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Alexandre Pato, ex attaccante rossonero, ha lodato le qualità, umane e professionali di Leonardo, suo connazionale e nuovo responsabile dell’area tecnico-sportiva del Milan, in un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Tuttosport’. Queste le dichiarazioni di Pato:

Sul ritorno di Leonardo al Milan: “Non sono affatto sorpreso del fatto che Elliott lo abbia scelto. Conosce bene Leo, è un fuoriclasse. Gli ho inviato le mie congratulazioni e l’in bocca al lupo qualche giorno fa”.

Su cosa di aspetta dal lavoro di Leonardo: “Sicuramente Leo ha la visione, la competenza e l’autorevolezza per dare una nuova impostazione al club. Non solo dal punto di vista tecnico. Immagino che in società ci sia un po’ di smarrimento: in appena un anno e mezzo tante persone sono andate via e Leonardo può dare sicurezza a tutto l’ambiente. E’ la persona giusta al posto giusto nel momento giusto: farà un gran lavoro”.

Su chi è meglio tra il Leonardo dirigente ed il Leonardo allenatore: “Per quanto mi riguarda Leonardo è stato un bravo allenatore, con delle idee innovative, e sono certo che continuerà a fare benissimo il dirigente, sulla scia di quanto di buono ha fatto negli anni in cui è già stato dirigente nel Milan”.

Sul derby del 2 aprile 2011 (3-0, doppietta di Pato con Leonardo allenatore dell’Inter, n.d.r.): “Partita indimenticabile. Un paio di mesi fa ci siamo trovati a pranzo in un ristorante brasiliano a Milano, ‘Casa Tapioca’, io, Adriano Galliani, Ariedo Braida, il mio procuratore Gilmar Veloz, Andrea McLeod, il mio media manager, e Leonardo. Si è parlato di quei due gol nel derby, ma anche della doppietta a Madrid contro il Real”.

Sul suo ricordo di quel Real Madrid-Milan 2-3: “Il Milan non aveva mai vinto al Santiago Bernabéu in gare ufficiali. Eravamo sotto 1-0 a fine primo tempo, ma nella ripresa giocammo alla grande, con Leo che ribaltò la squadra e quelle scelte ci portarono alla vittoria. Con lui in panchina. Che notte”.

Sulla sua idea di Yonghong Li: “Non conosco molto della precedente proprietà”.

Sulla sua fiducia nel progetto di Elliott: “Mi sembra che in poche settimane la nuova proprietà si sia mossa in maniera decisa sull’organizzazione del club. Questo fa ben sperare per il Milan e per il suo futuro. Il club merita di tornare ai vertici del calcio”.

Su un suo possibile ritorno al Milan con Leonardo: “Intanto aspetto la chiamata … poi vediamo!”. Il Milan, però, per l’attacco al momento è concentrato su Gonzalo Higuaín: le ultime sulla trattativa per l’argentino.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy