Parte il totocapitano: Romagnoli e Bonaventura favoriti

Con l’addio di Bonucci, che ha espresso voglia di bianconero, bisognerà scegliere un nuovo capitano. in pole il difensore fresco di rinnovo e Bonaventura.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È pronto a partire un nuovo tormentone, anche se non durerà moltissimo. Con l’ormai quasi certo addio di Leonardo Bonucci, i rossonero dovranno infatti trovare un nuovo capitano a cui assegnare la fascia. Dopo un solo anno, infatti, il numero 19 ha abbandonato la nave. Perché se anche dovesse restare alla fine, ipotesi davvero improbabile, in realtà la nave l’avrebbe abbandonata comunque. Un capitano del Milan che esprime il desiderio di tornare alla Juventus, quando mai si era visto. Nella notte tra martedì e mercoledì i rossoneri giocheranno in amichevole con il Tottenham e già ci si chiede se la fascia sarà ancora sul suo braccio o già riassegnata. Il prossimo capitano, in ogni caso, a differenza di quanto accaduto con Bonucci, sarà probabilmente scelto dallo spogliatoio come leader. Anche i tifosi potrebbero influire. Alla dirigenza stavolta spetterà solo il compito di accettare.

Al momento le ipotesi più probabili sono Alessio Romagnoli e Giacomo Bonaventura. Per il difensore nei giorni scorsi è stato addirittura lanciato un hashtag, scrive La Gazzetta dello Sport. Il classe 1995 ha dimostrato più volte il proprio legame nei confronti del Milan, l’ultima volta con il rinnovo di contratto firmato in piena bufera societaria. Per lui potrebbero votare probabilmente i compagni più giovani. Anzianità e militanza nel club premierebbero però Jack. Anche lui ha sempre dimostrato il proprio amore, ricoprendo ogni ruolo possibile in campo. Con lui sarebbero i più esperti. Gli altri difficilmente potranno insidiare. Gianluigi Donnarumma poteva esserlo qualche mese fa, ma il caos della scorsa estate ha cambiato tutto. Inoltre anche lui potrebbe presto andare via. C’è Ignazio Abate, sempre fedele e ultimo senatore, ma ormai utilizzato molto poco. Infine c’è Lucas Biglia. Lo scorso anno era lui il vice-Bonucci, ma era più che altro un altro simbolo del Milan cinese.

Sarà importante ovviamente anche il peso di Gennaro Gattuso, figura che più di tutte incarna lo spirito Milan al momento. Ultimamente la fascia non ha portato molta fortuna. Prima di Leo era di Riccardo Montolivo, che nonostante l’attaccamento è riuscito poche volte a disputare grandi partite. Inoltre, la storia sembra essersi conclusa con un’esclusione dalla tournée americana per scelta tecnica. Prima, però, la fascia raccontava una grande storia rossonera, quando era sulle braccia di Massimo Ambrosini, Paolo Maldini o Franco Baresi. Proprio l’eterno numero 6 ha parlato del nuovo Milan, clicca qui per leggere le sue parole.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy