Panchina Milan, questione complicata divisa su tre fronti

Panchina Milan, questione complicata divisa su tre fronti

Cristian Brocchi, Marco Giampaolo e Frank de Boer i nomi in ballo per la panchina del Milan: il colpo Gianluca Lapadula, però, fornisce indizi…

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Come ricordato oggi da ‘La Gazzetta dello Sport’, mentre ci si avvicina a grandi passi verso la chiusura della trattativa tra Fininvest ed il consorzio cinese per la cessione del 70% delle quote societarie del Milan, prevista per il prossimo 7 luglio, data in cui la squadra si radunerà a Milanello, in casa rossonera non può non tenere banco la questione relativa al nome del prossimo allenatore. Ad oggi, infatti, non c’è alcuna certezza su chi sarà l’uomo incaricato a guidare il Milan nella stagione 2016-2017 anche se la corsa sembra essersi ridotta soltanto a tre tecnici: Cristian Brocchi, favorito di Silvio Berlusconi, che ha già allenato la prima squadra nelle ultime sette gare della stagione appena trascorsa; Marco Giampaolo, che è già stato presentato dal suo principale ‘sponsor’, Adriano Galliani, agli intermediari dei potenziali acquirenti cinesi (nella fattispecie, il futuro amministratore delegato Nicholas Gancikoff); Frank de Boer, profilo internazionale sul quale, però, ha evidenziato la ‘rosea’, i cinesi non hanno indicato finora una formale preferenza. Il verdetto dovrà arrivare presto, entro i primi di luglio e, finora, sembra si brancoli nel buio. L’acquisto formalizzato ieri di Gianluca Lapadula dal Pescara, però, fornisce dei piccoli indizi sulla tipologia di allenatore che potrebbe essere scelto per l’arduo compito di ricostruire un Milan vincente: secondo il ‘Corriere della Sera’, infatti, il profilo del bomber degli abruzzesi è sembrato calzare a pennello per il Milan autarchico, l’ItalMilan, voluto da Berlusconi, quello che prevede la conferma in panchina di Brocchi. Pare, però, che l’affare Lapadula-Milan abbia ottenuto anche l’avallo di Giampaolo. Anche per ‘La Gazzetta dello Sport’, l’arrivo di Lapadula sarebbe propedeutico ad una squadra schierata con il 4-3-1-2 (magari, con Leonardo Pavoletti partner d’attacco), schema di gioco di Brocchi e Giampaolo, ma non di de Boer, il quale, a questo punto, potrebbe anche essere stato scartato dal mazzo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Milan, chieste informazioni su Lacroix

Calciomercato – Ménez verso la Ligue 1: sfida tra Monaco e OM

Milan, Lapadula ha firmato: “Un onore essere accostato a Klose”

Calciomercato – Milan, contatti avviati con l’entourage di Pjaca

Cessione Milan, club ai cinesi il 7 luglio e 100 milioni per il calciomercato

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy