Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, i progetti di Gazidis: stadio, ricavi e settore giovanile

Ivan Gazidis, amministratore delegato AC Milan (credits: GETTY Images)

Ivan Gazidis è dal mese di dicembre il nuovo amministratore delegato del Milan. Sono tanti i progetti del dirigente, che vuole riportare il club in alto

Salvatore Cantone

Da pochi giorni Ivan Gazidis è diventato ufficialmente il nuovo amministratore delegato del Milan. L'impressione di tutti gli addetti ai lavori è ottima, e il dirigente si è messo subito al lavoro per raggiungere un obiettivo difficile ma ambizioso: quello di riportare nuovamente il club rossonero ai vertici del calcio mondiale.

PROGETTI - Uno degli aspetti più importanti è quello relativo allo stadio. Prende sempre più corpo l'idea di lasciare San Siro e di giocare in un nuovo impianto di proprietà in collaborazione con l'Inter (ecco le possibili zone): uno stadio all'avanguardia da far invidia all’Emirates, che ha permesso all'Arsenal di far schizzare i propri ricavi alle stelle. Grande attenzione anche per i giovani, in quanto possono permettere di accrescere ulteriormente il valore della società: non a caso Gazidis ha subito visitato il centro sportivo Vismara, casa del settore giovanile rossonero.

RICAVI - Altra missione fondamentale sarà quella di aumentare i ricavi. Si effettueranno investimenti sul marketing, si gestirà al meglio il rapporto con i tifosi attraverso varie iniziative ad hoc, e si cercherà di organizzare al meglio il merchandising, sfruttando appieno la notorietà del brand Milan in tutto il mondo. Molta attenzione anche i rapporti istituzionali: il presidente Scaroni si curerà della Lega e della Figc, mentre l'ex Arsenal si occuperà in presa diretta del fronte internazionale. Insomma, Gazidis sembra avere le idee molto chiare e ha intenzione di vincere a tutti i costi questa importante sfida.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso