Donnarumma: “Higuaín? Già perdonato. Nel derby ho fatto un errore di valutazione”

Donnarumma: “Higuaín? Già perdonato. Nel derby ho fatto un errore di valutazione”

Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, portiere del Milan e della Nazionale Italiana, a 360° sull’argentino, sul momento dei rossoneri e non soltanto …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri, ai microfoni di ‘RaiSport’, il 19enne portiere del Milan, Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, ha rilasciato una lunga intervista nel corso della quale ha toccato varie, importanti tematiche.

Primo tra tutti, ha ricordato l’edizione odierna di ‘Tuttosport’, il ‘trend topic’ del momento in casa rossonera, ovvero la squalifica di Gonzalo Higuaín, espulso contro la Juventus ed autore di una sceneggiata nei confronti dell’arbitro del match, Paolo Silvio Mazzoleni.

“L’abbiamo perdonato, è un bravissimo ragazzo. Si è scusato dopo con noi e con la stampa, ci sta. Era una partita importantissima per lui, l’importante è capire di aver fatto un errore e di non ripeterlo più. Poi ha parlato con l’arbitro e si è scusato anche con lui. Il mister non gli ha detto niente e lo ha lasciato sfogare, sennò (ride, n.d.r.). L’ho visto molto dispiaciuto, gli sono andato vicino e l’ho consolato un po’. Lui deve stare calmo, ci deve dare una grande mano e sono sicuro che lo farà”.

Quindi, Donnarumma è tornato a parlare del derby contro l’Inter dello scorso mese, perso per 1-0 al 92’ dal Milan per una sua mancata uscita sul cross di Matias Vecino, sul quale Mauro Icardi, di testa, ha realizzato il gol decisivo per i nerazzurri. “È stato un errore di valutazione, inconsciamente pensi che quella palla non possa crossarla, invece lo ha fatto e mi servirà da lezione”.

L’estremo difensore rossonero, titolare della Nazionale Italiana anche domani sera, a ‘San Siro’, contro il Portogallo per l’ultimo impegno degli azzurri in Nations League, ha quindi parlato anche dell’estate 2017, per lui difficilissima dal punto di vista mediatico, ambientale e per l’enorme pressione subita: “Per me è stato un momento molto difficile. Mi hanno aiutato la mia famiglia e la mia fidanzata, mi sono stati sempre vicino, non mi hanno fatto sentire tantissimo le difficoltà e mi hanno fatto andare avanti senza guardare troppo a queste cose”.

Chiusura di intervista dedicata al promettente Patrick Cutrone, bomber della Nazionale Under 21 e suo amico e compagno di squadra nel Milan: “Lo aspetto qui nella Nazionale maggiore, è un grandissimo giocatore, ha fame, ha voglia di spaccare il mondo e gli faccio un enorme in bocca al lupo per l’Under 21. Speriamo di rivederlo qui. Sono sicuro che diventerà un grandissimo giocatore che ci potrà dare una grande mano”.

DI HIGUAÍN HA PARLATO OGGI ANCHE IL PRESIDENTE DEL MILAN, PAOLO SCARONI. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy