Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Missione Scudetto: Milan al top con il lavoro degli esterni

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) | Milan News (Getty Images)

Il Milan di Stefano Pioli lotterà per lo Scudetto con tutte le armi possibili. Tra queste, da sottolineare il lavoro degli esterni rossoneri

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' in edicola questa mattina ha parlato del Milan di Stefano Pioli, che, attualmente, è secondo in Serie A con 19 punti, a due lunghezze di distanza dal Napoli capolista del torneo. La 'rosea' ha analizzato le chance che hanno le big italiane di vincere il campionato e, in merito la situazione del Milan, ha sottolineato come presto Olivier Giroud e Zlatan Ibrahimović torneranno a disposizione del tecnico Pioli.

Il quale, però, non può che esultare per l'abbondanza che avrà in attacco. I suoi attaccanti, infatti, compresi Ante Rebić e Rafael Leão, sono pezzi unici, diversissimi tra loro. Questa varietà un fattore da sfruttare. In più, Pioli può contare, per il suo Milan, su due esterni in grandissima forma: Alexis Saelemaekers a destra, Theo Hernández a sinistra. Il belga produce molto, anche se sbaglia ancora troppo in zona-gol; nel Milan, da tempo, si è fatto notare per corsa, polmoni e dedizione alla causa. Ben coperto da Davide Calabria, svolge bene il ruolo di uomo che spariglia le carte in tavola e crea superiorità numerica con tanti movimenti.

Per ora, difetta un po' in fase difensiva. Ma sa come farsi perdonare. Stesso discorso può essere fatto per il francese, il quale, però, in Italia sta anche imparando l'arte del difendere. Pioli lo lascia libero di galoppare sulla fascia sinistra e fa bene. Ora, infatti, Theo Hernández, diventato protagonista anche con la Francia, ha imparato ad inserirsi in mezzo al campo, da vero e proprio centrocampista, mentre dietro Fikayo Tomori gli tappa ogni possibile buco in difesa. Le mosse di Pioli per il Milan, per la 'rosea', non si fermano qui: non sempre servono gli schemi, a volte conta più il valore degli interpreti.

La panchina lunga e pesante del Milan, infatti, alla lunga potrà pesare nella corsa allo Scudetto 2022. Valore non sufficiente, ma importante, visto che Pioli sa giocarsi sempre al meglio la carta delle cinque sostituzioni. Con Giroud, Ibra, difesa affiatata, esterni forti, panchina ed un Sandro Tonali da capogiro, la missione Milan per il titolo non è poi così utopica. Mercato, Maldini punta un top player azzurro per la difesa! Le ultime >>>

tutte le notizie di