Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-VERONA

Milan-Verona 3-2: “Rimonta con il brivido” | Serie A News

L'esultanza dei giocatori rossoneri per la vittoria in Milan-Verona 3-2 (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Il Milan rimonta il Verona, da 0-2 a 3-2, dopo un primo tempo molto brutto e si gode il primato in classifica in attesa della gara del Napoli

Daniele Triolo

Il 'Corriere della Sera' oggi in edicola ha parlato di Milan-Verona, partita dell'8^ giornata della Serie A 2021-2022, terminata 3-2 per i rossoneri. "Un tempo vuoto ed un altro pirotecnico", ha sottolineato il quotidiano generalista, parlando della gara dei ragazzi di Stefano Pioli. Già, perché il Milan, dopo 45' di gioco senza anima, grinta e gioco, con un Verona ad un passo dalla sua prima vittoria a 'San Siro' nella sua storia, ha cambiato passo nella ripresa, riemergendo dall'abisso anche grazie alle sostituzioni.

Il Milan, nella ripresa, ha travolto la squadra di Igor Tudor, all'improvviso rimpicciolitasi ed incapace di uscire dalla sua area di rigore. Dapprima Olivier Giroud, per un'ora quasi impalpabile, ha riacceso la fiammella della speranza. Quindi, Franck Kessié dagli undici metri ed una beffarda autorete di Koray Günter hanno consegnato la vittoria al Diavolo. Tre punti di importanza capitale nella corsa verso le posizioni più alte della classifica in campionato.

Il Milan, fino all'intervallo, secondo il 'CorSera' è apparso svuotato, lento, impacciato. Sempre in ritardo sulle seconde palle. Il Verona, certo, ha avuto i suoi meriti, giocando una prima frazione con ritmo, fisico, intensità e palleggio di qualità. Ed andando in gol con Gianluca Caprari ed Antonin Barák dagli undici metri. Ma il Diavolo, privato di ben 13 Nazionali nei giorni precedenti ed alle prese con una continua emergenza infortuni, in campo sembrava non essere proprio sceso: sbagliati, infatti, approccio ed atteggiamento.

Pioli, per il quotidiano nazionale, ci ha messo anche del suo, rinunciando in partenza a Simon Kjær, Sandro Tonali e Rafael Leão, scegliendo i teneri Fodé Ballo-Touré e Daniel Maldini, per esempio, quali sostituti, in una partita che già vedeva i rossoneri privi di Mike Maignan, Theo Hernández e Brahim Díaz. I cambi, dunque, hanno prodotto la scossa: Leão è entrato in campo per l'infortunato Ante Rebić.

Ma la doppia sostituzione che ha visto entrare in campo Rade Krunić e, soprattutto, Samu Castillejo, di fatto, ha cambiato la partita. Il Milan è tornato padrone del campo, il Verona ha rivisto i vecchi fantasmi e, così come già accaduto contro Salernitana e Genoa, si è fatto rimontare. Incassando la prima sconfitta della gestione Tudor. Nel Milan, oltre alla rimonta da tre punti, anche il ritorno in campo di Zlatan Ibrahimović che, quasi certamente, sarà titolare martedì sera in Champions League per Porto-Milan. Milan, pazzesco colpo di mercato dal Liverpool? Le ultime news >>>

tutte le notizie di