Milan-Uefa, un summit per lo sconto: Gazidis ieri convocato a Nyon

Ieri l’ad del Milan Ivan Gazidis è stato convocato in udienza dalla Uefa a Nyon: il dirigente rossonero ha esposto le ragioni del club

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Il conto alla rovescia ormai non si può più fermare. Tra pochi giorni la Camera Giudicante della Uefa comunicherà la sentenza in merito al bilancio in negativo del Milan nel triennio 2015-18, con i rossoneri che potrebbero subire una sanzione molto pesante vista la recidività nel triennio 2014-17.

Ieri l’organo che opera in Svizzera, a Nyon, ha convocato in udienza l’amministratore delegato del Milan Ivan Gazidis, che accompagnato dagli avvocati che stanno seguendo la particolare vicenda ha incontrato gli uomini Uefa. E’ altamente probabile che l’ex CEO dell’Arsenal abbia ancora una volta ribadito la solidità patrimoniale di Elliott e il progetto a medio lungo termine.

E’, infatti, da escludere l’ipotesi che Uefa e Milan stiano trattando un accordo a distanza di così pochi giorni da una sentenza. Se, dunque, la risposta del TAS di Losanna al ricorso fatto dai rossoneri a dicembre sulle decisioni inerenti al triennio ’14-’17 tarda ad arrivare e fino a luglio non c’è in agenda la parola “Milan”, quella della Camera Giudicante Uefa dovrebbe arrivare tra pochi giorni.

Dall’incontro di ieri è filtrato pochissimo. Per molti è stato un incontro interlocutorio, ma per molti altri è stato preparatorio, vista la sentenza che arriverà nel giro di breve. E’ anche possibile – ma non certo – che i legali rossoneri abbiano fornito ulteriore documentazione, ma è facile pensare che le parole di Gazidis si siano indirizzate verso la prospettiva di uno sconto di pena.

SPAL-MILAN IN ESCLUSIVA SU DAZN. PER VEDERLA GRATIS, CLICCA QUI!

HAI BISOGNO DI ULTERIORI INFORMAZIONI? LEGGI QUI!!!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy